'Non era facile lavorare con lui': Jack Doan ricorda il giovane Shawn Michaels

Shawn Michaels è senza dubbio uno dei più grandi performer di tutti i tempi

by Simone Brugnoli
SHARE
'Non era facile lavorare con lui': Jack Doan ricorda il giovane Shawn Michaels

Shawn Michaels è senza dubbio uno dei più grandi performer di tutti i tempi. HBK ha avuto un impatto enorme su questo business, avendo preso parte a numerose faide memorabili. Il 57enne di Chandler si è ritirato definitivamente nel 2010, a WrestleMania 26, dopo essersi arreso a The Undertaker in uno dei match più belli dell’era moderna.

Ora Shawn ricopre il ruolo di Senior Vice President of Talent Development Creative in WWE. “Adoro dare una mano alle giovani superstar che mettono piede a NXT. Quando ho lasciato il wrestling lottato più di dieci anni fa, non pensavo che sarei rimasto coinvolto in questo business.

Volevo allontanarmi e godermi la pensione. Non credevo che – dopo essermi esibito sul ring per così tanti anni – sarei riuscito a trovare nuovi stimoli lavorando nel backstage. Voglio soltanto ripagare la fiducia della dirigenza e non rovinare tutto” – ha confidato Michaels in una recente intervista.

HBK aveva un carattere difficile

Nell’ultima edizione di ‘UnSKripted’ su Sportskeeda, Jack Doan ha rivelato quanto fosse complicato lavorare con una leggenda come Shawn Michaels: “Non era semplice avere a che fare con HBK quando era all’apice della sua carriera.

Era super ambizioso ed esigeva che gli altri mirassero alla perfezione come faceva lui. Era capace di urlarti contro durante un match se vedeva che non eri posizionato bene o cose simili. Erano tutti molto nervosi quando si trovavano a lavorare con lui”.

In una lunga intervista concessa a ‘ImPaulsive’, Shawn ha descritto il suo legame con Triple H: “HHH è il capo adesso e tutti lo riconoscono come tale, ma non è sempre stato così. Hunter è il mio migliore amico e ha avuto il coraggio di starmi accanto anche quando ero l’uomo più odiato dell’intera azienda.

Non mi ha mai abbandonato. Avrebbe potuto allontanarsi da me in qualsiasi momento e sarebbe stato un gesto comprensibile, ma è sempre rimasto al mio fianco. Non smetterò mai di ringraziarlo”. Triple H e Shawn Michaels hanno aiutato tanti ragazzi di NXT a crescere e ad esprimere a pieno il loro talento.

Shawn Michaels
SHARE