Sasha Banks e quella volta in cui ha fatto una DDT a un personaggi di The Mandalorian



by   |  LETTURE 1440

Sasha Banks e quella volta in cui ha fatto una DDT a un personaggi di The Mandalorian

Koska Reevers, è questo è il nome del personaggio interpretato da Mercedes Varnado, in arte Sasha Banks, in "Star Wars: The Mandalorian", una serie tv che è disponibile per gli abbonati su Disney +. Anche se il suo ruolo è stato marginale, è stato molto apprezzato, tanto da far nascere addirittura diversi gadgets acquistabili dai fans in tutto il mondo, con la wrestler che ha detto più volte di aver vissuto una bellissima esperienza nel progetto.

Wrestling con personaggi inventati 

Durante una delle scene del telefilm, The Boss ha fatto una Tornado DDT su uno dei personaggi, Boba Fett e intervistata su Ahch-To Radio, ha raccontato com’è nata l’idea di includere il wrestling in un progetto così diverso.

"Mi hanno portato qui per le prove, mi hanno detto che volevano che facessi un'arm drag o una headlock. Sono andati oltre e mi sono detta: 'Oh, prima di tutto, questo è il modo sbagliato in cui facciamo le prese alla testa, questo è il lato sbagliato.’ Ho guardato il muro davanti a me e poi Boba e ho pensato: 'Penso di poter fare qualcosa di meglio.' Così ho preso il ragazzo per la testa e mi sono detta: 'Basta tenere i fianchi. Ho intenzione di correre su questo muro e stiamo stiamo per capovolgerci, e ho intenzione di fare una DDT.' 

Abbiamo provato, l'abbiamo fatto e poi Jon Favreau è uscito dal backstage, ed è stato tipo: 'Quello era buono. Questo è quello che faremo.’ Ricordo ancora di essere rimasta felicissima di aver proposto qualcosa che avevo paura di proporre, ma poi ho visto la sua reaizone. Questo è Star Wars, sanno cosa vogliono fare. Hanno il loro team di stuntman, hanno i loro doppi stunt, hanno i loro coordinatori di combattimento, e ci hanno messo così tanto tempo per creare ogni scena e creare ogni lotta per assicurarsi che sia fattibile, che sia sostenibile, che possa essere buono per la tv. 

Quindi per me arrivare e poter dire: “Okay sì l’arm drag e l’headlock sono fighe, ma penso che i fans gradiranno questa un pochino di più se posso aggiungere un po’ di combattimento alla professional wrestling’. Così quando infine ho potuto fare quella DDT, mi sentivo così bene a portare il senso del mondo del wrestling in Star Wars mentre guardavo l’eccitazione quando finalmente ho avuto modo di mostrarlo al mondo lanciando Boba e rimanendo nel mio elemento.”