Primo incontro con il suo "eroe d'infanzia" John Cena? R-Truth è tutto da ridere



by   |  LETTURE 1982

Primo incontro con il suo "eroe d'infanzia" John Cena? R-Truth è tutto da ridere

Il fatto che John Cena sia il suo "eroe d'infanzia" e il motivo che lo ha indotto a lanciarsi nel mondo del wrestling rappresenta una delle tante running gag della carriera di R-Truth, visto che in realtà il 24/7 Champion per antonomasia è di cinque anni più anziano rispetto all'atleta di Boston. E ora lui stesso ha voluto raccontare le modalità con cui avvenne il primo incontro con colui che già era una stella della WWE. Un racconto, che inevitabilmente, ha strappato le risate di chi lo ha ascoltato.

Come i fan più attenti sapranno, R-Truth lottò in WWF già tra il 2000 e il 2001 come K-Kwik, per poi trasferirsi in TNA tra il 2002 e il 2007 ottenendo grandissimi successi ma "perdendosi" la grande esplosione di John Cena. Il suo ritorno è datato 2008, e solo allora avvenne il "grande" incontro tra i due. Non senza qualche piccolo problema.

R-Truth ha (scusate il gioco di parole) raccontato tutta la verità a Smoothvega, durante una partecipazione a "Nothing Beats Experience" su Premier Live TV. Il primo incontro con John Cena avvenne infatti in uno spogliatoio della WWE nel fatidico 2008, ma i due si erano velocemente incrociati già qualche tempo prima in aeroporto. A quell'epoca R-Truth era però in TNA, e poco tempo prima aveva distribuito una canzone in cui si concedeva un "diss" contro lo stesso John Cena e l'intera WWE.

R-Truth incontra John Cena: tutto lo spogliatoio WWE in tensione

Arriviamo quindi al 2008, anno in cui R-Truth fece ritorno in WWE e la convinzione generale dei colleghi era che potesse esserci qualche problema. "Quando ho firmato un nuovo contratto, John Cena era il pezzo grosso della WWE. Ebbene, tutti stavano aspettando che ci trovassimo faccia a faccia - ha rivelato R-Truth -. Erano tutti lì che non vedevano l'ora di vedere se ci saremmo scontrati l'uno contro l'altro. Erano fuori di testa".

"Il povero Umaga, che riposi in pace, è stato la persona che mi ha convinto a ritornare - ha aggiunto R-Truth -. Ebbene, pure lui era in quello spogliatoio quando sono tornato in WWE. Entrai e tutti fremevano. Erano semplicemente seduti a guardare, aspettando che succedesse qualcosa. Il fatto è che John Cena c'era, ma era in bagno, e io non lo sapevo. Poi è finalmente entrato, è venuto da me e mi ha chiesto in maniera molto diretta se gli avrei creato problemi. Ma gli ho garantito subito di no, perché ormai eravamo sulla stessa barca".

Tutto a posto quindi? Non del tutto. R-Truth ha infatti aggiunto che il fatto che quel clima di tensione si fosse sciolto in maniera così rapida e indolore deluse qualcuno. "Ma quindi? Tutto qua? Eh dai ragazzi, ma che c***o!"; commentarono infatti alcuni dei wrestler presenti. Che, secondo R-Truth, non vedevano l'ora di trovarsi al centro di una rissa in piena regola.