Gli Young Bucks sono interessati a raggiungere Cody Rhodes in WWE



by   |  LETTURE 2760

Gli Young Bucks sono interessati a raggiungere Cody Rhodes in WWE

Matt e Nick Jackson sono attualmente nell’elenco delle persone che sono state sospese per aver avviato una rissa backstage dopo AEW All Out a seguito delle accuse che CM Punk ha mosso nei loro confronti e di Kenny Omega. 

Gli Young Bucks sono stati parte integrante della fondazione della All Elite Wrestling insieme a Cody Rhodes all'inizio del 2019, coinvolgendo poi l’attuale CEO e Presidente della compagnia Tony Khan.

Mentre Cody Rhodes è ritornato a WrestleMania 38 quest’anno, gli Young Bucks hanno continuato il loro percorso in All Elite portando avanti un’ottima carriera sostenuti dai fans, tanto che anche a All Out, prima di dover rendere vacanti i titoli, insieme a Omega sono stati i campioni inaugurali AEW Trios.

Guardando al futuro in direzione WWE

In un ultimo aggiornamento, il giornalista Ray Frederick del Wrestling Observer ha dichiarato sull’F4W Board che gli Young Bucks potrebbe potenzialmente essere alla ricerca di seguire il loro amico Cody Rhodes una volta scaduto il loro accordo con la AEW.

"Non hanno firmato nuove offerte. Le loro opzioni sono state raccolte. Si sono messi in contatto con un altro talento per sapere quali sono le opinioni nel caso in cui dovessero arrivare quando i loro contratti scadranno. Ma, tutti da entrambi i lati, faranno lo stesso perché si vuole cercare l’affare migliore. Chiunque non lo faccia è stupido e forse lascia i soldi sul tavolo.”

Poco più tardi nella discussione, Frederick ha aggiunto che non può dire se gli Young Bucks abbiano parlato con qualcuno della WWE ufficialmente: "[... ] Hanno contattato un talento per far capire che potrebbero arrivare. Non posso dire che hanno parlato con qualcuno direttamente in WWE, non posso confermarlo, ma hanno parlato con altri talenti in WWE sul fatto di arrivare lì, cosa che possono fare (più che altro i talenti della WWE possono mandare le opinioni a quelli AEW, cosa che è accaduta e accade spesso da entrambe le parti).

Non è qualcosa che non avrebbero fatto comunque dal momento che i loro accordi scadranno alla fine del 2024, e si vuole massimizzare l’utilizzo quando si tratta di ottenere un nuovo accordo e ottenere una guerra di offerte dalle compagnie. Non è necessariamente un segno che se ne andranno. Tutti dovrebbero farlo.”