Damian Priest sul nuovo corso della Ring of Honor: "Contento per i miei amici"



by   |  LETTURE 1120

Damian Priest sul nuovo corso della Ring of Honor: "Contento per i miei amici"

Alla fine del 2021 quasi nessuno avrebbe scommesso sulla salvezza della Ring of Honor, ma Tony Khan ha sorprendemente cambiato le carte in tavola. Il proprietario della AEW ha infatti deciso di acquisire tutte le proprietà intellettuali della Compagnia di Wrestling nata nel 2002, occupandosi della gestione creativa dei PPV e del roster.

La sua ultima grande acquisizione, ovvero Claudio Castagnoli, è diventata a Death Before Dishonor il volto della nuova ROH. Durante il weekend di SummerSlam Damian Priest, intervistato da WrestlingInc, ha voluto commentare la nuova direzione della ROH, dimostrandosi molto contento: "Ogni volta si forma una nuova opportunità di lavoro per i ragazzi e le ragazze, si tratta di un qualcosa di positivo.

Ovviamente ho ancora degli amici che lavorano lì, quindi non ho nulla di negativo da dire su un luogo che permette a della buona gente di continuare a vivere i loro sogni. Contentissimo per loro"

Damian Priest è soddisfatto della nuova Ring of Honor

Prima di firmare con la WWE Damian Priest è stato grande protagonista della "vecchia" Ring of Honor dal 2015 al 2018 lottando con il ring name "Punisher Martinez": vinse il Survival of the Fittes e il ROH World TV Championship.

Al momento non ci sono dettagli certi sul futuro televisivo della ROH, ma Tony Khan ha più volte dichiarato di voler firmare un nuovo contratto e trattarlo come un brand a parte rispetto agli show di Dynamite e Rampage.

Nel frattempo gli atleti della ROH continuando a presenziare sugli schermi della AEW: la prossima difesa titolata di Claudio Castagnoli è fissata alla terza edizione di Battle of the Belts, in programma il 5 agosto a Grand Rapids, nel Michigan.

Il suo avversario sarà Konosuke Takeshita, lottatore che negli ultimi mesi ha dato sfoggio delle sue doti atletiche, lottando anche contro l'attuale AEW World Champion ad interim Jon Moxley. Tornando a Damian Priest, l'ex United States Champion ha voluto commentare anche il ritiro di Vince McMahon, mostrandosi scioccato dall'accaduto e ringraziandolo per le grandi opportunità da lui avute negli ultimi anni.