Kurt Angle rivela come si è sbarazzato degli antidolorifici



by   |  LETTURE 1521

Kurt Angle rivela come si è sbarazzato degli antidolorifici

Kurt Angle viene unanimemente riconosciuto come uno dei più grandi performer di tutti i tempi. Dopo essersi aggiudicato l’oro olimpico ad Atlanta nel 1996, Angle ha provato a sfondare anche nel wrestling e ci è pienamente riuscito.

Il 53enne di Mount Lebanon è l’unico atleta nella storia ad aver conquistato il WWE Championship, il titolo dei pesi massimi, il WCW World Heavyweight Championship, il TNA World Heavyweight Championship e l’IWGP Third Belt Championship.

Kurt è stato inserito sia nella IMPACT Hall of Fame che nella WWE Hall of Fame, ad ulteriore testimonianza dell’enorme impatto che ha avuto su questo business. La sua carriera è terminata in modo un po’ malinconico a WrestleMania 35, dopo essere stato sconfitto da Baron Corbin nel suo ultimo match.

Non è un segreto che Angle volesse affrontare John Cena prima di ritirarsi, ma il suo sogno non si è materializzato. In una recente intervista a ‘FOX News’, l’ex WWE Champion ha parlato della sua dipendenza dagli antidolorifici e di come sia riuscito ad uscirne.

Kurt Angle non si è mai arreso

“La questione era molto semplice: mia moglie mi avrebbe lasciato se non fossi andato in riabilitazione” – ha raccontato Angle. “Lei è tutto per me, così come i miei figli.

Sapendo che avrei potuto perderli a causa dei miei demoni, ho capito che era fondamentale risolvere la mia dipendenza dagli antidolorifici. Restare pulito e condividere bei momenti con la mia famiglia era tutto ciò che desideravo” – ha aggiunto.

Non è stato facile per il WWE Hall of Famer ammettere di avere un problema: “Ho cominciato a fare un utilizzo massiccio di antidolorifici dopo che Brock Lesnar mi ruppe il collo nel 2003. Con il tempo ho iniziato ad amarli, perché riuscivano ad attenuare il mio dolore.

All’inizio prendevo un paio di compresse, poi sono passato a quattro, da quattro a otto, da otto a sedici e così via. Credo di essere arrivato ad assumere 65 compresse di Vicodin al giorno prima di capire che avevo un problema. Mi sono scavato una fossa e non è stato semplice venirne a capo”.