Goldberg: "Voglio ancora bene a Jericho, nonostante le nostre liti"

Due dei volti principali dell'ultima versione della WCW tornano a far parlare di loro, a distanza di anni dalle loro scaramucce

by Roberto Trenta
SHARE
Goldberg: "Voglio ancora bene a Jericho, nonostante le nostre liti"

Nel corso della storia recente della WWE, ci sono stati numerosi atleti che sono diventati main eventer nel corso degli anni, divenendo alcune delle Superstar del mondo del pro-wrestling più famose della storia. Alcuni, sono arrivati in WWE già da main eventer o quasi, come ad esempio Bill Godberg o Chris Jericho, i quali avevano reso il proprio personaggio un character di spicco, già dal loro stint in WCW, che all'epoca era seguita tanto quanto la WWF e quindi creava Superstar su Superstar molto importanti, come ad esempio Sting o Eddie Guerrero e Chris Benoit.
Nel corso delle loro carriere, Goldberg e Jericho si sono avvicinati forse anche un po' troppo nel backstage della WWE, con alcune storie del locker room che hanno riportato come i due siano più volte arrivati alle mani, per colpa dei loro caratteri molto fumantini.
In una di queste storie, viene addirittura raccontato di come Jericho riuscì una volta a mettere KO il mastodontico avversario, con una mossa di sottomissione di un'arte marziale, che con pochi secondi stese Goldberg, richiedendo l'intervento di alcuni colleghi per dividere i due.

Goldberg giura amore eterno per Jericho

Nonostante queste vicissitudini ormai passate, sembra però che tra Jericho e Goldberg sia tornato il sereno ormai anni fa, con il WWE Hall of Famer che nella sua ultima intervista ha voluto confermare come voglia veramente un bene dell'anima al collega della AEW, nonostante il loro passato burrascoso.
Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di SHAK Wrestling, Da Man ha infatti affermato:

"Mi sarebbe piaciuto essere tornato prima per poter mettere in scena qualcosa con lui.

Chris ed io abbiamo avuto una relazione veramente burrascosa negli anni ma siamo sempre rimasti quei ragazzi e credo che le nostre teste fossero un po' fumantine all'inizio, o per lo meno quella era una delle ragioni. Hey amico, voglio comunque un bene dell'anima a Chris.

Veramente. Farò anche una puntata del suo podcast in settimana. Sì, la vita è troppo corta per portare rancore. E' sempre stato una persona di cuore. Lo è stato. Sapere in cosa ci siamo infilati e quello che abbiamo passato, con questo ragazzo che ci è sempre stato comunque, dimostra che fantastica persona che sia".

Goldberg
SHARE