Titus O’Neil si dimostra ancora una volta una persona straordinaria

L'Ambasciatore della WWE si apre su una tematica che gli sta a cuore

by Rachele Gagliardi
SHARE
Titus O’Neil si dimostra ancora una volta una persona straordinaria

Parlando con Nick Hausman di Wrestling Inc. in esclusiva, Titus O'Neil ha raccontato di essere un sostenitore della comunità LGBTQ+, dimostrandosi ancora una volta la persona straordinaria che vediamo collaborare con varie associazioni per conto della WWE.

"Sono sempre stato un sostenitore delle persone nella comunità lesbica e gay, perché le persone nella mia famiglia sono state perseguitate dai membri della mia famiglia per essere gay o lesbiche", ha detto O'Neil. “Cosa che mi procura ancora un forte disgusto e non ho più parlato con un sacco di loro da allora. Dobbiamo guardare più da vicino l'essere esseri umani più grandi e questi grandi esseri umani hanno differenze molto significative, ma le nostre differenze non dovrebbero dividerci. Dovrebbero aiutarci a capire le cose da una prospettiva diversa."

L’adozione di una figlia apertamente gay

Titus O'Neil ha parlato anche del fatto che ha appena adottato una figlia di 16 anni. Il vincitore del WWE Global Ambassador e Warrior Award ha condiviso la risposta che dà alle persone che gli chiedono come ci si sente ad avere una figlia gay.

"Ho una figlia che ho appena adottato. Ha 16 anni ed è apertamente gay. Una persona mi ha chiesto: ‘Come ci si sente ad avere una figlia gay?’ Beh: ‘Come ci si sente ad avere un figlio etero?’ La conosco da quando aveva sette o otto anni. L'ho adottata perché è un grande essere umano. Merita un padre. La sua preferenza s*ssuale non mi costringe a farla star male o sminuirla per come sceglie di farsi percepire la fuori.”

Durante questa intervista O’Neil ha anche parlato del suo possibile ritorno sul ring: "Stiamo parlando di alcune cose. Non voglio ancora dire quanto presto potrei tornare, ma lo farò quando i tempi saranno giusti. Ma il mio nuovo lavoro mi piace veramente veramente molto, fare da Ambasciatore Globale della WWE, è la cosa migliore che potessi fare.”

SHARE