Ric Flair: "Sono comunque meglio dell'85% dei wrestler di ogni compagnia a 73 anni"



by   |  LETTURE 764

Ric Flair: "Sono comunque meglio dell'85% dei wrestler di ogni compagnia a 73 anni"

Una delle leggende più grandi dell'intero mondo del pro-wrestling attualmente ancora in vita, è indubbiamente il 16 volte campione mondiale WWE e WCW, Ric Flair, inserito anche due volte nella Hall of Fame della famiglia McMahon e che nella propria carriera ha veramente fatto di tutto, contro qualsiasi atleta, portando avanti match, faide e stable con le personalità più disparate del mondo della disciplina.

Dopo essere stato nel mondo del pro-wrestling per ventenni, Ric si è dovuto ovviamente ritirare in maniera definitiva dai ring della compagnia di Stamford ma anche dai ring di altre federazioni, con l'ultimo match a Wrestlemania 24, che rimane quindi l'ultimo match effettuato dal Nature Boy sui ring della compagnia dei McMahon.

Dopo essere quasi morto per dei problemi di salute molto gravi, Ric si è ripreso alla grande, tornando anche a fare piano piano uso di alcool, una delle sue debolezze più grandi, con l'ex lottatore della WWE che nell'ultimo periodo sarebbe addirittura tornato sul ring, per avere degli allenamenti con l'ex ROH World Champion, Jay Lethal, in vista della sua decisione di tornare a lottare a ben 73 anni suonati.

Ric Flair è convinto di poter fare ancora molto bene sul ring

Nel suo ultimo intervento ai microfoni di Two Man Power Trip of Wrestling podcast, il Nature Boy ex WWE, ha voluto parlare di quello che porterà in scena sui ring della compagnia che lo vorrà mettere sotto contratto per lottare a ben 73 anni, dicendo:

"Se posso farlo a 73 anni e fondamentalmente sarò migliore rispetto all'85% dei roster di qualsiasi compagnia.

Non sto parlando di volare dalla corda più alta, ma di prendere a pugni, a calci, la psicologia del wrestling. Sarò migliore dell'85% di loro ed ho ancora un mese e mezzo per allenarmi. Non voglio arrivare lì non pronto"

A quanto pare, Ric Flair è più convinto che mai, con i suoi 73 anni che non lo preoccupano per niente, abbiamo già visto come l'atleta prenda i bump che prendeva 15-20 anni fa, senza problemi, con il suo prossimo avversario che ancora deve essere deciso e soprattutto ancora non sappiamo dove arriverà questo tanto atteso rientro sui ring, sul quadrato di quale compagnia mondiale.