Alexa Bliss svela i motivi della sua lunga assenza dalla WWE



by   |  LETTURE 1268

Alexa Bliss svela i motivi della sua lunga assenza dalla WWE

Alexa Bliss è una delle wrestler più apprezzate all'interno del mondo della WWE. L'ex campionessa della compagnia è reduce da un periodo di lunga assenza della compagnia e dopo nove anni di stop di wrestling ininterrotto ha deciso di prendersi una pausa.

Intervenuta nel podcast The Rock Station T95, The Goddess of The WWE ha svelato i motivi di questo lungo e per certi versi inaspettato stop. Ecco le sue parole: "Dopo diversi problemi al naso ho subito un intervento chirurgico, alla fine non ce la facevo più e sono stata costretta a prendermi un periodo di tempo.

Oltre a questo, ho preso tempo per organizzare il mio matrimonio, ci siamo sposati e sono andata in luna di miele. Posso dire apertamente che avevo bisogno di questa pausa, tutto questo era necessario. Dopo nove anni no stop in azienda, ho preso del tempo per fare tutte queste cose, è fondamentale perché siamo in viaggio oltre 200 giorni l'anno e avevo bisogno di tempo per me per pianificare il mio futuro.

Quindi ho fatto ciò e devo dire che è stato bello"

Alexa Bliss e la sigla musicale

Nel corso dell'intervista Alexa ha parlato anche della sua nuova canzone di ingresso ed ha ricordato: "Ho avuto modo di collaborare con la WWE ed aiutare i ragazzi con i testi, è stato divertente.

In passato non ho mai dato alcun input sulla musica, ma è stato piacevole ora dare consigli. Ho usato il mio cervello in maniera creativa" Poi Alexa Bliss ha continuato: "Penso che si tratti più di stabilire un equilibrio lavoro-vita perché devi far funzionare le relazioni.

Prima d’incontrare Ryan, ero praticamente sposata con la WWE perché siamo on the road così spesso e non credo che la gente davvero capisca quanto davvero siano fitti i nostri programmi. Voglio dire, solo per esempio, ho preso il mio quinto volo oggi in tre giorni.

Quindi, per me ora, ho decisamente bisogno di trovare quel tempo per creare quell'equilibrio tra lavoro e vita privata”.