Ex personalità WCW: “Sto cercando di fermare Ric Flair dal tornare sul ring”



by   |  LETTURE 1678

Ex personalità WCW: “Sto cercando di fermare Ric Flair dal tornare sul ring”

È un po’ di tempo ormai che vi abbiamo segnalato che Ric Flair è tornato ad allenarsi sul ring con Jay Lethal, addirittura la prima volta che ha postato un video dell’allenamento Charlotte Flair, la figlia, non ha reagito tanto bene. Inoltre sembra proprio che possa seriamente tornare a lottare ecco perché si sta allenando.

Salviamo Ric Flair

Ma ovviamente tantissime persone ritengono che non sia esattamente una buona idea, compreso l’ex commentatore ed intervistatore WCW Chris Cruise che ha rilasciato una dichiarazione sul proprio account Facebook affermando che sta cercando di fermare il possibile ritorno del Nature Boy sul quadrato.

“Ehi gente, io faccio spesso cavolate qui, ma ora è una cosa seria: a Ric Flair non dovrebbe essere permesso di lottare. Alcuni report indicano che stava lavorando con Jay Lethal in preparazione al suo ritorno sul ring. Non può essere fermato da farlo in stati che non hanno commissioni atletiche e protocolli di licenza, ma le compagnie di assicurazione possono intervenire e rifiutarsi di emettere un vincolo per una promotion che lo includa nel booking. 

E per quegli stati che hanno commissioni, dovrebbero essere contattati per chiedere che non permettano a Flair di lottare. In poche parole, il ritorno di Ric Flair sul ring non è saggio. No, assolutamente no. Ha 73 anni, è in cattive condizioni di salute, è alcolizzato e ha un pacemaker installato.”

Inoltre Chris Cruise ha anche aggiunto, sempre in queste dichiarazioni, che ha scritto un’email alla Maryland State Athletic Commision, perché vive in Maryland, e ha chiesto loro di poter contattare gli altri stati per negare la licenza a Ric Flair, allegando anche il testo dove spiega tutta la situazione intorno al wrestler e perché dovrebbe essere fermato. 

In particolare colpisce una frase: “‘Scrivo come un cittadino del Maryland per esprimere la mia preoccupazione circa la prospettiva di concedere a Mr. Fleihr una licenza per lottare in questo stato. Sono certo che capirete quanto sarebbe disastroso per la Commissione se morisse sul ring durante uno show per il quale voi gli avete concesso la licenza.’”