Kurt Angle su Sting: "Un professionista d'altri tempi, non ha mai affondato nessuno"



by   |  LETTURE 681

Kurt Angle su Sting: "Un professionista d'altri tempi, non ha mai affondato nessuno"

Negli ultimi anni della sua carriera sui ring della WWE, Kurt Angle ha ricoperto i ruoli più disparati, dal wrestler ormai in procinto di ritirarsi, che andava a compiere il suo ultimo match sui ring di Wrestlemania contro Baron Corbin, al General Manager di Monday Night Raw, passando anche per l'essere il padre biologico riconosciuto di un atleta della federazione poi sparito dalle scene, Jason Jordan, con l'atleta che avrebbe dovuto avere un grande push, se un infortunio al collo non lo avesse costretto a smettere di lottare.

Poco dopo il suo licenziamento come road agent, arrivato per colpa dello scoppio della pandemia globale, a Kurt Angle era stato offerto anche il ruolo di manager per la stella nascente di Monday Night Raw, Matt Riddle, con l'Olympic Gold Medalist della WWE che avrebbe dovuto affiancare il tag team partner di Randy Orton, per farlo crescere davanti alle telecamere del main roster, dopo il suo approdo a Raw partendo da NXT.
Prima del suo ritorno in WWE, però, Angle era stato per qualche anno anche in TNA, dove era diventato una delle punte di diamante della compagnia, diventandone diverse volte anche campione mondiale e proprio in quel frangente, Angle ha lottato contro Sting, cucendo una grandissima amicizia con il leggendario atleta WCW.

Kurt Angle e i grandi complimenti per Sting

Nel suo ultimo intervento ai microfoni del Kurt Angle Show, il WWE Hall of Famer ha voluto parlare molto bene del suo collega dei tempi della TNA, con Kurt che ha infatti affermato:

"Sting era meraviglioso.

Una delle persone più gentili del mondo. Era molto professionale, non era coinvolto in politiche di nessun tipo e non ha mai affossato nessun wrestler nella sua carriera. Era veramente un bravo ragazzo ed un grandissimo wrestler.

Mi è piaciuto ogni singolo attimo nel lavorare con lui" Ancora una volta, arrivano delle parole veramente eccellenti nei confronti del WWE Hall of Famer che più di ogni altro ha segnato le carriere di tanti colleghi, sia sui ring della WCW che su quelli della TNA che adesso su quelli della AEW, con un brevissimo frangente in WWE che purtroppo non è finito come i fan avrebbero sperato, terminando dopo soli pochissimi match e con un infortunio che sembrava averne chiuso per sempre la carriera.