Drew McIntyre svela come ha risolto i suoi problemi di salute mentale



by   |  LETTURE 1020

Drew McIntyre svela come ha risolto i suoi problemi di salute mentale

Drew McIntyre è ormai uno dei pilastri del roster WWE, essendo riuscito finalmente ad esprimere a pieno il suo talento. La superstar scozzese aveva infatti esordito nel main roster nel lontano 2009, senza mai dare la sensazione di poter essere un fattore.

Non a caso, le strade si erano divise nel 2014. Dopo due anni trascorsi nella Total Nonstop Action Wrestling, è tornato nella federazione di Stamford nel 2017. Grazie al supporto di Vince McMahon, è iniziata una nuova carriera per il wrestler britannico.

In carriera, McIntyre ha detenuto due volte il WWE Championship, una volta l’NXT Championship, una volta il titolo Intercontinentale e due volte il Raw Tag Team Championship, diventando il 31° performer nella storia ad aver completato la Triple Crown.

Si è inoltre aggiudicato l’edizione 2020 del Royal Rumble match, eliminando Roman Reigns per ultimo. Di recente, la WWE ha partecipato alla campagna ‘Seize the Awkward’ di Ad Council, volta a sensibilizzare la gente sui problemi di salute mentale.

La confessione di Drew McIntyre

Drew McIntyre ha raccontato di aver sofferto parecchio quando era più giovane: “Ero solito tenermi tutto dentro e questo approccio non mi faceva per niente bene. Ad un certo punto, il problema si è ampliato e ha cominciato ad influenzare la mia vita.

Nel momento in cui ho deciso di aprirmi e di raccontare agli altri come mi sentivo, la mia salute mentale è migliorata nel giro di poco tempo”. McIntyre sa di non aver sempre sfruttato a pieno il suo talento: “Mi piace tantissimo il wrestling in questa fase della mia vita.

Credo che sia questo l’aspetto più importante. Non sono sempre stato così appassionato e ambizioso. Quando sono stato rilasciato la prima volta dalla WWE, non stavo dando il massimo. Ho dovuto riscoprire l’amore e la passione per questo business prima di rimettere piede a Stamford nel 2017”.

Drew collaborerà con gli RK-Bro a WrestleMania Backlash, il pay-per-view che andrà in scena l’8 maggio a Providence. Dall’altra parte ci saranno Roman Reigns e gli Usos, intenzionati a ribadire il loro dominio.