Dopo anni di WWE, Brock Lesnar spiega il perché della sua asocialità



by ROBERTO TRENTA

Dopo anni di WWE, Brock Lesnar spiega il perché della sua asocialità

Negli ultimi 20 anni di WWE, ci sono stati molteplici personaggi che hanno trainato in maniera molto importante la compagnia, creando storyline e mettendo in scena dei match che sono rimasti nel cuore e nelle menti di tutti i fan, facendo veramente la storia di questo business.

Uno dei nomi più grandi che in questo ventennio si è reso assoluto protagonista, nel bene e nel male della compagnia, è fuori da ogni dubbio Brock Lesnar, pluri-campione mondiale WWE, il quale ha avuto a che fare con diversi grandissimi record, nonostante sia mancato dai ring della compagnia dei McMahon per anni, per darsi prima al football e poi ai match di MMA.
Tra le tante grandi affermazioni arrivate per Lesnar, ci sono infatti due vittorie alla Royal Rumble, la sconfitta di The Undertaker in quel di Wrestlemania, dove mise fine alla streak del Deadman e diversi primati assoluti, che solo The Beast Incarnate è riuscito a raggiunere, anche grazie a Vince McMahon, il quale lo ha sempre portato in palmo di mano.

Brock Lesnar parla finalmente della sua "asocialità cronica"

Nella sua ultima intervista insolita ai microfoni del Pat McAfee Show, (insolita perché Lesnar di rado rilascia interviste ufficiali ai microfoni di giornalisti e testate varie), Brock ha voluto parlare anche di un lato del suo carattere motlo evidente, che è ovviamente quello di evitare la gente, i luoghi affollati e comunque in genere gli appuntamenti pubblici ufficiali.
In merito al suo "evitare le persone", Brock ha infatti affermato:

"Mi piace andare e venire anche con il pubblico.

Non è che non amo le persone. Voglio dire, non è un modo per dire che odio le persone, ma alcune di esse non mi piacciono. Voglio semplicemente che non mi rompano i co**ni e che mi lascino in pace perché stare di fronte ad un pubblico grande mi sfinisce.

Quindi ho bisogno di ricaricarmi" . A quanto pare, le lunghe pause che si prende Lesnar e che pretende nel suo contratto con i McMahon, non sarebbero dovute ad una svogliatezza dell'atleta o ad una mancanza di professionalità, ma ad una vera e propria esigenza fisica e psicologica che avrebbe il wrestler, il quale non ama particolarmente i luoghi affollati e rumorosi, quindi deve prendersi lunghi periodi di riposo per tornare alla calma e alla tranquillità solita della sua vita.

Brock Lesnar Pat Mcafee