Quella volta che Jeff Hardy voleva mollare il wrestling



by   |  LETTURE 1625

Quella volta che Jeff Hardy voleva mollare il wrestling

Nel primo episodio del suo nuovo podcast The Extreme Life of Matt Hardy, l’attuale superstar della All Elite Wrestling, ha voluto parlare di un evento che ha coinvolto in prima persona il fratello Jeff.

Nello specifico Matt ha parlato di un evento del maggio 1994 quando lui e Jeff hanno fatto il loro debutto in WWE. L’incontro è nato dal fatto che l’avversario di Scott Hall si era ritirato dalla serata.

Hardy ha fatto sapere che Scott Hall era arrabbiato e frustrato prima del match e ciò lo ha portato a disputare una contesa con dei colpi stiff proprio contro il povero Jeff Hardy che non l’ha presa bene.

Una serata difficile per Jeff

"Hanno messo insieme questo match in 5 o 10 minuti e Scott Hall era frustrato dal fatto che questo tizio si fosse tirato indietro dal match. Era esasperato e sembrava che fosse malato in generale,” ha detto Matt.

“Uscì e lottò con mio fratello. Vedere mio fratello che aveva 16 anni, che ha dovuto mentire circa la sua età. Ha dovuto spostare il suo compleanno indietro di circa due anni. Ha dovuto mentire sulla sua età per andare là fuori e lottare con Scott Hall che era già esasperato e frustrato e letteralmente Scott Hall gli ha fatto il c**o durante tutta la durata del match.”

Matt ha anche detto che Jeff era talmente sconvolto dal match che voleva già mollare il wrestling: "Non dimenticherò mai, il giorno dopo Jeff era tipo: ’Voglio smettere di lottare. Non voglio tornare mai più. Ne ho avuto abbastanza di questo.’ Poi ha lottato con 123 Kid, ha avuto un grande match e ha ritrovato il suo amore e la sua passione.”

Durante lo show Matt ha anche detto che la Kliq ha preso in simpatia i due fratelli e che Scott Hall si è scusato con Jeff Hardy dopo il match e gli ha augurato il meglio. Per fortuna Jeff Hardy non ha smesso di lottare, diventando una leggenda del ring.