Ric Flair: “Brock Lesnar si è preso cura di me”



by   |  LETTURE 4828

Ric Flair: “Brock Lesnar si è preso cura di me”

Durante l’ultimo episodio del suo podcast Wooooo Nation UNCENSORED, Ric Flair ha voluto parlare del suo match nel 2002 contro Brock Lesnar. Lesnar fece il suo debutto in WWE nella primavera del 2002, e The Next Big Thing divenne rapidamente la star più popolare della compagnia.

Sul loro match il Nature Boy ha detto: "Si è preso cura di me. Non mi ha mai fatto del male, non mi ha mai fatto del male. Te lo dico. Quando si attacca a te, non vai da nessuna parte. La prima volta che ho lottato con lui è stata la notte in cui Steve Austin ha lasciato ad Atlanta, e Vince ha detto, 'Non sei parte di RAW,’ Ho detto, "Pensavo di possedere RAW," Ha detto, '...Stai per lottare contro Brock Lesnar stasera.’”

Inoltre Flair ha sottolineato che la WWE ha boookato il suo incontro con Lesnar la notte in cui Steve Austin ha temporaneamente lasciato la compagnia. Stone Cold doveva affrontare e perdere contro Lesnar, ma non voleva subire la sconfitta in un match che non era stato costruito correttamente. Lesnar alla fine ha schienato Flair confermandosi ancora più una star. I tre in totale hanno lottato insieme per tre volte.

Il nuovo Brock Lesnar

Durante una lunga intervista ai microfoni di Sportskeeda, Drew McIntyre ha analizzato nel dettaglio la trasformazione di Brock Lesnar che ora è nuovamente campione WWE.

“Non avevamo mai visto questo lato del personaggio di Brock Lesnar. Prima del suo ritorno a SummerSlam, avevamo sempre osservato la stessa versione della Bestia. A volte la gente lo adorava, altre volte lo detestava. Ora i fan hanno la possibilità di vedere un Brock diverso rispetto al passato.

Hanno capito che può essere anche un ragazzo divertente e alla mano. Lo ha tenuto nascosto per tenere fede alla sua gimmick. Per anni non ha voluto che il mondo lo sapesse, mentre adesso sta facendo vedere com’è nella vita di tutti i giorni. È terrificante in alcune circostanze, ma sa essere anche brillante e simpatico.”