Kurt Angle rende note le sue attuali condizioni fisiche



by   |  LETTURE 2320

Kurt Angle rende note le sue attuali condizioni fisiche

Kurt Angle ha avuto il privilegio di essere inserito sia nella WWE Hall of Fame che nella TNA Hall of Fame, oltre ad essere riconosciuto come uno dei lottatori più abili di ogni epoca. La sua carriera sul ring è terminata a WrestleMania 35, sebbene con modalità diverse da quelle che avrebbe immaginato.

L’ex medaglia d’oro olimpica sognava di affrontare John Cena nel suo ultimo match prima del ritiro, invece gli è toccato Baron Corbin. Gli innumerevoli impegni a Hollywood del leader della ‘Cenation’ hanno impedito che quel progetto si materializzasse.

Dopo aver appeso gli stivali al chiodo, Angle è rimasto comunque in WWE svolgendo il ruolo di producer nel backstage. Il 15 aprile 2020, Kurt è stato licenziato insieme ad altri atleti per contenere gli effetti della pandemia globale.

Durante la sua illustre carriera nel pro-wrestling, il 53enne di Mount Lebanon ha dovuto fare i conti con moltissimi infortuni. Nell’ultima edizione del suo ormai celebre podcast, Angle ha reso note le sue attuali condizioni fisiche.

I problemi di Kurt Angle

“Sto pagando il prezzo di 40 anni di wrestling” – ha ammesso l’ex stella della WWE. “Il mio collo, la mia schiena e le mie ginocchia non sono in condizioni ottimali. Sono andato dal medico e mi ha detto che è necessaria un’operazione ad entrambe le ginocchia.

Anche la schiena mi ha dato parecchio fastidio negli ultimi tempi. Mi sono rotto il collo cinque volte e dovrò fare presto un intervento di fusione. Non oso immaginare quanto metallo ci sarà nel mio corpo fra un paio d’anni” – ha scherzato.

Il WWE Hall of Famer deve convivere con gli infortuni da circa 20 anni: “Non ricordo nemmeno più quand’è stata l’ultima volta in cui ero libero dal dolore. Dal 2001 in poi, sono stato costantemente infortunato.

Il dolore mi ha accompagnato per quasi tutta la carriera”. Kurt Angle si è infine espresso sul rilascio di Jeff Hardy: “Penso che debba guardarsi allo specchio e studiare bene le sue prossime mosse. Ritengo che abbia bisogno di aiuto, ma dipende tutto da lui”.