Ric Flair su Bryan Danielson: “Il suo lavoro è okay”



by   |  LETTURE 1447

Ric Flair su Bryan Danielson: “Il suo lavoro è okay”

Anche se Bryan Danielson è considerato uno dei migliori wrestler in circolazione, se non della storia della disciplina, c’è qualcuno che su questo ha da ridire, e stiamo parlando della leggenda Ric Flair.

Parlando con Mark Madden nel suo podcast Wooooo Nation UNCENSORED, Ric ha risposto ad una domanda dell’amico e collega che gli chiedeva un’opinione su Danielson e lui ha detto semplicemente: “È okay.”

Allora Madden gli ha fatto notare che così dicendo avrebbe scatenato la rabbia dei fans e il Nature Boy ha risposto: "Non ho detto che non è un buon worker. Quando Hunter lo ha mandato over a Wrestlemania 30, quello lo ha formato. 

È un ragazzo di grande talento, non fraintendermi, ma devi avere un match, un posto, un giorno, che ti renda quello che sei. Hunter, che lotta solo una volta ogni tanto, è uscito e il match è iniziato lentamente, ma alla fine hanno avuto un match di classe mondiale. È un grande performer, non lo vedo come Kenny Omega. Come babyface, non è Ricky Steamboat. Come heel, non sono io. Se questo fa incazzare le persone, devono vivere con la storia.”

Flair va avanti con le sue opinioni

Flair è poi tornato a parlare di Wrestlemania 30: "Hanno fatto venire giù tutto. Quella è la notte che ha reso Bryan quello che è. Mi piace molto personalmente. Ha uno stile...non è AJ Styles in nessuno modo. È un po' più piccolo di AJ. Non è AJ Styles. 

Mi piace il suo condizionamento, lavora sodo, farà qualsiasi cosa e sacrificherà il suo corpo a tutti i costi. Si getterà in giro a prendere dei colpi incredibili. Mi stai chiedendo chi è bravo e chi è grande. Lui è molto bravo" ha detto. 

"Come babyface, è più credibile. Può vendersi il c**o così quando sta tornando, è più divertente vederlo tornare contro ragazzi più grandi. È più difficile per me credere che possa tenere qualcuno a bada. Come babyace, che è di dimensioni medie, ma carico di talento, preferisco vederlo combattere dal basso.”