The Undertaker: "Feci un pensierino alle arti marziali miste tanti anni fa"



by   |  LETTURE 912

The Undertaker: "Feci un pensierino alle arti marziali miste tanti anni fa"

The Undertaker è stato uno dei cardini della WWE durante la sua leggendaria carriera. Il Deadman ha contribuito più di ogni altra superstar ad accrescere la popolarità del wrestling in ogni angolo del mondo.

Il suo personaggio iconico e le faide epiche a cui ha preso parte non svaniranno dalla mente dei fan. A meno di clamorosi e improbabili colpi di scena, il Becchino ha disputato il suo ultimo match contro AJ Styles a WrestleMania 36, dove ha riportato in vita il suo personaggio di ‘American Badass’.

All’interno della docu-serie ‘The Last Ride’, Taker ha ammesso che il suo fisico non era più in grado di sostenere gli sforzi richiesti dal wrestling professionistico. Pur essendo stato sempre fedele alla WWE, il ‘Phenom’ non ha mai nascosto la sua passione per le arti marziali miste.

In una recente chiacchierata su ‘RJ Radio Show’, l’ex campione del mondo ha rivelato che gli sarebbe piaciuta un’avventura nelle MMA.

The Undertaker e le arti marziali miste

“Ci ho fatto un pensierino 15 anni fa o anche di più, non mi ricordo la data esatta” – ha confidato Undertaker.

“La UFC stava prendendo sempre più piede e mi è sempre piaciuto mettermi in gioco. Avevo fatto un po’ di boxe nella tarda adolescenza, quindi l’idea era abbastanza stuzzicante per me. Tuttavia, ho sempre avuto un amore incondizionato per il wrestling e per la WWE.

Di tanto in tanto, è normale il desiderio di provare discipline diverse e confrontarsi con altri atleti. Non so come l’avrebbe presa Vince McMahon se gli avessi detto questa cosa. Penso che sarebbe rimasto di stucco” – ha aggiunto.

Il Deadman ha inoltre spiegato di non essere in uno stato fisico ottimale: “Entrambe le mie anche sono state parzialmente rimpiazzate. Adesso ho bisogno di un’operazione al ginocchio destro, quindi la strada è ancora lunga per me.

Dovrò solo attendere la fine della stagione della caccia. Se vorrei tornare a combattere? Una parte di me lo desidererebbe, ma è palese che i miei giorni sul ring siano finiti. Non sarei capace di soddisfare le aspettative della gente”.