Cain Velasquez: "Brock Lesnar non è molto diverso dal personaggio che interpreta"

Era lecito aspettarsi molto di più da Cain Velasquez in WWE

by Simone Brugnoli
SHARE
Cain Velasquez: "Brock Lesnar non è molto diverso dal personaggio che interpreta"

Era lecito aspettarsi molto di più da Cain Velasquez in WWE. L’ex campione della UFC avrebbe necessitato di più tempo per ambientarsi nella federazione di Stamford, un lusso che non gli è stato concesso per via dello scoppio della pandemia globale.

Il suo stint nell’azienda di Vince McMahon non è durato nemmeno un anno, visto che è stato rilasciato nell’aprile 2020 dopo aver esordito nella compagnia sei mesi prima. Il suo unico match televisivo è stato quello contro Brock Lesnar nell’edizione 2019 del pay-per-view Crown Jewel, conclusosi con una netta vittoria della Bestia.

Velasquez, proprio come Lesnar, vantava un passato di successo nelle arti marziali miste e sperava di sfondare anche nel wrestling. I due si erano sfidati in UFC nel 2010, quando Cain fu in grado di piegare Brock diventando il nuovo campione dei pesi massimi.

Nel corso di una recente intervista a ‘The MMA Hour’, Velasquez ha parlato della sua breve avventura in WWE e della sua faida con Brock Lesnar.

Cain Velasquez parla di Brock Lesnar

“Non ho lavorato con Brock Lesnar per molto tempo, il che mi è dispiaciuto.

Non lo conosco benissimo, so soltanto da dove viene e poco altro. Lui è riuscito ad avere successo anche nel wrestling professionistico e lo rispetto per questo. Tutto quello che vedete là fuori quando si esibisce, corrisponde esattamente a ciò che lui è.

Fuori dal ring è ovviamente più umano, ma la sua essenza non è tanto diversa da quella del personaggio che interpreta” – ha spiegato Velasquez. Cain si è soffermato anche sul suo rilascio dalla WWE: “Ho fatto tutto il possibile per cercare di essere utile.

Ero lì per aiutare, ma qualcosa non ha funzionato. L’esperienza in WWE avrebbe dovuto rappresentare una svolta nella mia carriera, invece il bilancio è stato abbastanza deludente. Mi ha fatto male, visto che mi aspetto molto da me stesso.

Cosa è successo? Semplicemente non mi hanno mai utilizzato. Il COVID ha complicato ulteriormente la situazione e hanno preferito lasciarmi andare. Non serbo alcun rancore, è andata così e basta”.

Brock Lesnar
SHARE