Kurt Angle: "Vi svelo cosa ho sempre amato di Sting"

Dopo aver terminato la sua avventura in WWE lo scorso anno, Sting ha fatto il suo esordio in AEW

by Simone Brugnoli
SHARE
Kurt Angle: "Vi svelo cosa ho sempre amato di Sting"

Dopo aver terminato la sua avventura in WWE lo scorso anno, Sting ha fatto il suo esordio in All Elite Wrestling nel mese di dicembre. Poco tempo dopo ha stretto un’alleanza interessante con Darby Allin, facendogli da mentore.

Il 62enne ha dimostrato di avere ancora molto da offrire, benché le sue performance sul ring non siano troppo frequenti. Essendo una delle figure più esperte all’interno dello spogliatoio di AEW, gli è stato assegnato il ruolo di supervisore delle stelle emergenti della federazione.

Durante l’ultima edizione del suo ormai celebre podcast, Kurt Angle ha ricordato il suo debutto nella TNA. L’ex medaglia d’oro olimpica ha iniziato la sua carriera come assistente di Sting, impegnato contro Jeff Jarrett nell’edizione 2006 di ‘Bound for Glory’.

Secondo alcuni report, ‘The Icon’ non aveva idea che ‘The American Hero’ fosse stato aggiunto all’incontro fino a pochi minuti prima dello show. Angle ha speso belle parole per Sting, definendolo un esempio di professionalità e coerenza.

Kurt Angle rende omaggio a Sting

“Sting ha sempre fatto il suo lavoro nel miglior modo possibile. Non voleva essere disturbato quando si trovava a casa. Il suo mestiere iniziava e finiva in quel lasso di tempo in cui stava nell’arena.

Sting non ha mai fatto troppa politica nel backstage, non spingeva per essere il campione. Stiamo parlando di un bravissimo performer, capace di mettere l’azienda al di sopra dei suoi interessi personali. Non ha mai chiesto di essere il volto simbolo della federazione o cose del genere, desiderava soltanto contribuire” – ha raccontato Angle.

“Sono questi gli aspetti che ho sempre amato di Sting. Nessuna politica, ottimo atteggiamento e disponibilità verso tutti. Non mi è mai stato detto che Sting avesse fatto qualcosa di politico o avesse cercato di elevarsi al di sopra di tutti gli altri.

Teneva la bocca chiusa e faceva quello che gli veniva chiesto” – ha aggiunto. La carriera di Kurt Angle è terminata a WrestleMania 35, dove è stato sconfitto a sorpresa da Baron Corbin. Non certo l’epilogo ideale per un’icona assoluta del wrestling moderno.

Kurt Angle Sting
SHARE