Dutch Mantell: "Vi spiego che fine ha fatto l'ex pubblico della WWE"

Gli effetti della pandemia globale hanno costretto anche il business del wrestling ad una serie di stravolgimenti

by Simone Brugnoli
SHARE
Dutch Mantell: "Vi spiego che fine ha fatto l'ex pubblico della WWE"

Gli effetti della pandemia globale hanno costretto anche il business del wrestling ad una serie di stravolgimenti. Le arene vuote e la successiva crisi hanno messo in ginocchio il settore dell’intrattenimento sportivo, che da qualche mese è tornato a respirare.

Nel corso dell’ultimo anno e mezzo, la WWE ha dovuto licenziare un gran numero di addetti ai lavori e superstar, inclusi nomi di primissimo piano come Braun Strowman, Bray Wyatt, Aleister Black, Andrade, Mickie James e molti altri ancora.

Come se ciò non bastasse, l’ascesa della All Elite Wrestling ha sottratto un’ulteriore fetta di spettatori alla compagnia di Stamford, soprattutto nella fascia demografica che va dai 18 ai 49 anni. Durante l’ultima edizione di ‘Smack Talk’ su Sportskeeda, l’ex manager della WWE Dutch Mantell ha analizzato il motivo per cui l’azienda di Vince McMahon ha perso così tanto pubblico negli ultimi anni.

Dutch Mantell analizza la crisi della WWE

“Torniamo per un attimo con la memoria all’epoca in cui la WWE si scontrava con la WCW. In quel periodo, un totale di circa 10 milioni di persone guardavano il Monday Night Wrestling.

Dov’è finita tutta quella gente? Quei fan si sono allontanati perché hanno ricevuto troppo wrestling, oltre al fatto che il prodotto è divenuto ripetitivo e stantio. La presenza di grandi star sul ring non è stata sufficiente per conservare quella fetta di tifosi” – ha spiegato Mantell.

Dutch ha evidenziato come la politica stia influenzando eccessivamente il wrestling odierno. “Come si giustifica l’enorme successo che hanno avuto gli Usos? Sono forse i migliori in assoluto? Loro lo negherebbero, ma è chiaro che la famiglia da cui provengono abbia avuto un peso in tal senso.

Sono dei privilegiati. Lo stesso vale per Nia Jax e Tamina. Il wrestling è sempre stato fortemente condizionato dalla politica e dal nepotismo, ma adesso questo fenomeno è diventato troppo palese agli occhi dei fan”.

La WWE è pronta ad ospitare Crown Jewel, l’attesissimo show che si svolgerà in Arabia Saudita questo giovedì. Il match clou è senza dubbio quello che metterà di fronte Brock Lesnar e Roman Reigns.

Dutch Mantell
SHARE