WWE, JBL: "Quella volta che Brock Lesnar si offrì di mandarmi over per i miei amici"



by   |  LETTURE 3553

WWE, JBL: "Quella volta che Brock Lesnar si offrì di mandarmi over per i miei amici"

Due dei più grandi heel della storia recente della WWE, sono sicuramente JBL e Brock Lesnar, entrambi ex campioni mondiali della WWE, con entrambi gli atleti che hanno avuto grandissime faide a Friday Night Smackdown, con i babyface più amati dal WWE Universe, primo su tutti Eddie Guerrero.

Nella vita vera, in realtà, Eddie Guerrero era un grandissimo amico di entrambi i wrestler top heel della compagnia, con tutti e due gli atleti che rimasero parecchio sconvolti per la sua prematura scomparsa, specialmente JBL, che proprio grazie ad Eddie deve la sua fama da WWE Champion.
Nel corso delle rispettive carriere sui ring dello show blu, JBL e Brock Lesnar si sono anche sfidati diverse volte, con JBL che da quando ha cambiato personaggio è sempre stato heel e con Lesnar che invece diverse volte ha militato anche tra le fila dei "buoni" di Smackdown, andando a scontrarsi contro il texano malefico della federazione.

JBL ricorda il grande gesto di Brock Lesnar nei suoi confronti

Nella sua ultima intervista, il WWE Hall of Famer, ha voluto spendere grandi parole nei confroonti del collega Brock Lesnar, ricordato quel frangente in cui Lesnar volle mandare over proprio JBL, passando per un "perdente" davanti agli occhi del pubblico, solo per fargli un piacere davanti ad i suoi amici.

Nel suo ultimo intervento in una sessione di domande e risposte su Youtube, ad un fan, JBL ha infatti risposto:

"Stavo lavorando con Brock ad Abilene e gli dissi 'Hey, Brock, vorrei parlare con te' e Brock rispose 'Si, si, si, si i tuoi amici del college sono qui.

Ti manderò over' Io risposi 'Brock, a loro non interessa chi andrà over e chi no. Non me ne potrebbe importare di meno. Se tu vinci, io vinco, non importa' Io dissi poi 'Non ti preoccupare, andremo a bere in un posto poi' e questo è quello che gli dissi" .

Alla fine, l'offerta partita da parte di Brock Lesnar venne fermamente rifiutata da JBL, che non voleva snaturare il personaggio da "bestia inamovibile" sui ring della compagnia di Lesnar, ma fu comunque molto apprezzato dall'ex WWE Champion, che ringraziò per anni Brock per quel gesto, che in molti neanche sapevano.