Drew McIntyre: "La spada mi ha causato qualche problema negli aeroporti"



by   |  LETTURE 3064

Drew McIntyre: "La spada mi ha causato qualche problema negli aeroporti"

Durante la sua lunga carriera in WWE – che può essere suddivisa in due fasi – Drew McIntyre ha vinto due volte il WWE Championship, una volta il titolo Intercontinentale, due volte il Raw Tag Team Championship (insieme rispettivamente a Cody Rhodes e a Dolph Ziggler), oltre ad essersi aggiudicato l’edizione 2020 del Royal Rumble match.

Nel corso della sua permanenza in TNA, ha invece conquistato il World Heavyweight Championship e il Grand Championship, senza dimenticare l’edizione 2016 del ‘Feast or Fired’. Nell’episodio di Raw andato in onda questa settimana, lo scozzese si è congratulato con Big E per aver strappato il titolo WWE dalle mani di Bobby Lashley grazie alla valigetta del Money in the Bank.

Al tempo stesso, Drew ha voluto lanciare una sfida al membro del New Day, quando mancano un paio di settimane a Crown Jewel.

Drew McIntyre svela un aneddoto curioso

In una recente intervista concessa a Kevin Kellam per Sportskeeda, ‘The Scottish Warrior’ ha rivelato che la sua celebre spada ‘Angela’ gli ha più volte causato problemi con la Transport Security Administration (TSA).

“La prima volta che ho avuto a che fare con gli ufficiali della TSA, stavo semplicemente aspettando il mio turno in fila e mi stavo annoiando, quando mi hanno domandato se avessi con me un iPad o una cosa simile. Io gli ho risposto di no, ma gli ho fatto vedere che portavo con me una grande spada.

Ho immediatamente attirato la loro attenzione e mi hanno detto che la spada doveva essere trasportata separatamente su un aereo privato. Per certi versi, la spada è stata trattata meglio di me!” – ha scherzato McIntyre.

Drew sogna di poter disputare un PPV nel Regno Unito un giorno: “Credo di averne parlato moltissime volte negli ultimi dieci anni. Durante il mio periodo come WWE Champion, ho rilasciato un gran numero di interviste e ho ribadito tale desiderio ogni volta che mi è stato possibile.

Quando ciò accadrà non potrò che esserne orgoglioso, lo riterrò uno dei miei più grandi successi. Penso che ci vorrà un match da sogno per emozionare il pubblico, magari fra me e Tyson Fury”.