WWE e quel rifiuto alla proposta di Big E: "Era inopportuna"



by   |  LETTURE 2582

 WWE e quel rifiuto alla proposta di Big E: "Era inopportuna"

Recentemente la WWE ha avuto un importante cambio ai vertici di Monday Night Raw. Sfruttando la valigetta conquistata in passato Big E ha incassato nel migliore dei modi intervenendo nel match tra Bobby Lashley e Randy Orton ed ha schienato l'oramai ex campione.

In questo modo, per la prima volta in carriera, Big E è diventato WWE Champion schienando con la Big Ending l'avversario. Successivamente il WWE Draft ha cambiato le dinamiche dei due roster e Big E è stato nuovamente isolato rispetto agli altri due membri del New Day, Kofi Kingston e Xavier Woods.

Big E è un personaggio che ha sempre divertito il WWE Universe e che i fan attendono da sempre con ansia. Nel corso dei suoi inizi in compagnia l'attuale WWE Champion rilascio' una curiosa quanto particolare dichiarazione.

Lui affermò di volere un match contro l'Hall of Famer della WWE Bill Goldberg ma ciò che fece scalpore fu il motivo per cui Big E voleva questo match ed ovvero lui desiderava sfidare Bill Goldberg per mostrare al pubblico due grossi uomini che si schiaffeggiavano.

Questa frase inizialmente non piacque molto in quanto caratterizzava un doppio senso che per una compagnia molto attenta ai contenuti per minori poteva infastidire. La WWE non approvò quella frase e tutto il merchandising inerente a quel curioso segmento.

Big E torna su quella frase passata

Nel corso di un'intervista ai microfoni di Comic Book Big E ha parlato cosi riguardo quelle parole ed il merchandising sul match contro Bill Goldberg. Ecco le parole su quella frase passata: "Non voglio parlare di particolari modalità di lavoro e di moonsaults, voglio vedere grandi match e due grossi uomini combattere, voglio vedere la carne che si urta.

È questo che un bambino vuole vedere quando vede il Wrestling, non quei classici match a cinque stelle" Big E è ormai uno dei punti forti non solo di Monday Night Raw ma dell'intera compagnia eppure c'era un tempo in cui queste sue battute simpatiche