Kenny Bolin: "Sheamus milita ancora in WWE solo perché è amico di Triple H"



by   |  LETTURE 4310

Kenny Bolin: "Sheamus milita ancora in WWE solo perché è amico di Triple H"

Sheamus è uno degli atleti più longevi che militano in WWE e attualmente figura nel roster di Raw. Durante la sua lunga carriera nella federazione di Stamford, la superstar irlandese ha detenuto una volta il titolo dei pesi massimi, tre volte il WWE Championship e altrettante volte la cintura di campione degli Stati Uniti, oltre a svariati riconoscimenti a livello tag team.

Prima del suo trasferimento negli Stati Uniti nel 2006, aveva lottato per diversi anni nelle compagnie del circuito indipendente europeo. In una recente intervista concessa a Sportskeeda alla vigilia del PPV Extreme Rules, l’ex manager di OVW Kenny Bolin ha ammesso di non essere un grande estimatore di Sheamus.

Dal suo punto di vista, è la stretta amicizia con Triple H che gli avrebbe permesso di restare in WWE fino ad oggi.

Kenny Bolin critica duramente Sheamus

“Non ho mai amato lo stile di Sheamus, devo essere molto onesto.

Reputo i suoi match noiosissimi, non riesco a guardarli per più di cinque minuti. Non sto mettendo in dubbio che sia un bravissimo ragazzo, so che Triple H lo adora. Secondo me, l’unico motivo per cui è ancora sotto contratto con la WWE, è che rappresenta uno dei pupilli di The Game.

Sono stati compagni di allenamento e tutte quelle cose lì. Non è un atleta che ti aiuta a vendere i biglietti, sfido chiunque a dimostrarmi il contrario. Non è un wrestler da dark match, non è adatto alla mid-card e certamente non può essere utilizzato nel main event di un pay-per-view” – ha detto Bolin senza alcuna pietà.

Triple H e Sheamus hanno disputato un match ferocissimo l’uno contro l’altro a Extreme Rules nel 2010. HHH è stato spesso additato come colui che ha permesso a Sheamus di sfondare nell’azienda di Vince McMahon.

Il 21 agosto scorso, a SummerSlam, Sheamus ha perso il titolo degli Stati Uniti per mano di Damian Priest dopo 132 giorni di regno. Ha tentato di recuperare la cintura nella puntata di Raw del 30 agosto, ma si è dovuto inchinare ad un ottimo Priest.