Vince Russo: "C'è un solo evento in grado di far crollare l'ego di Vince McMahon"



by   |  LETTURE 3225

Vince Russo: "C'è un solo evento in grado di far crollare l'ego di Vince McMahon"

All’inizio di questo mese, AEW Dynamite ha battuto per la prima volta Monday Night Raw nella fascia demografica che va dai 18 ai 49 anni. La scorsa settimana, il tradizionale episodio di Raw non è andato oltre 1,607 milioni di spettatori, mentre la All Elite Wrestling si è fermata a quota 1,175 (riuscendo però ad avere la meglio nella fascia demografica 18-49 anni).

Vince McMahon e i suoi dirigenti hanno ricevuto parecchie critiche negli ultimi mesi, sia per via dei numerosi licenziamenti che per la scarsa originalità di un prodotto quasi sempre uguale a se stesso. Più di 50 superstar sono state obbligate a fare i bagagli, inclusi nomi di primissimo piano come Braun Strowman, Aleister Black, Andrade, Mickie James e persino Bray Wyatt.

I durissimi effetti della pandemia globale rischiano di avere ripercussioni a lungo termine, complici anche le temibili varianti che attenuano l'efficacia dei vaccini. Nel corso di una recente intervista ai microfoni di Sportskeeda, Vince Russo – che ha svolto il ruolo di head writer in WWE alla fine degli anni ’90 – ha svelato di aver contattato Vince McMahon per offrirgli i suoi servizi in qualità di consulente.

Vince Russo ha contattato Vince McMahon

“Ho già ripetuto più volte che io e Vince McMahon ci eravamo sentiti qualche tempo fa per discutere di affari. Se esiste una possibilità che Vince modifichi la sua visione del business? Forse ce n’è solo una.

Se la AEW dovesse arrivare ad attirare costantemente un pubblico più vasto rispetto alla WWE, allora sarebbe un momento imbarazzante. L’ego di Vince subirebbe un colpo durissimo. I soldi, gli affari e i diritti televisivi non sostituiscono il suo enorme ego.

Se all’improvviso Tony Khan dovesse prendere il sopravvento, allora la WWE potrebbe finalmente optare per un cambiamento. Fino a quando tale processo non si verificherà con costanza, la situazione resterà invariata a Stamford” – ha illustrato Russo.

Nelle scorse settimane, la All Elite Wrestling ha ingaggiato due fuoriclasse assoluti del calibro di CM Punk e Daniel Bryan, assestando un altro cazzotto al morale della WWE.