L’ex wrestler Al Snow salva la vita ad un bambino



by   |  LETTURE 1564

L’ex wrestler Al Snow salva la vita ad un bambino

Allen Ray Sarven, conosciuto al pubblico di wrestling come Al Snow, si è reso protagonista di un gesto meraviglioso nei confronti di un bambino, salvandogli letteralmente la vita.

Al infatti si trovava nella spiaggia Santa Rosa Beach a Destin, in Florida, quando ha sentito un bambino urlare disperato mentre si trovava in acqua, secondo quanto riportato da TMZ Sports. 

L’uomo si è guardato intorno e quando ha individuato da dove provenivano le urla, ha notato un bambino che veniva colpito e trasportato dalle onde dell’oceano che sembrano davvero imponenti.

Non ci ha pensato due volte e si è tuffato portandolo in salvo per la gioia della madre del bambino. Al ha fatto sapere che in spiaggia c’era anche una bagnina, ma che sapeva che non avrebbe fatto in tempo per salvare il piccolo.

Le parole di Al Snow

"Sapevo che non ce l'avrebbe fatta in tempo [la bagnina ndr]. Ce l'ho fatta, grazie a Dio", ha detto Snow. "E l'ho preso per il braccio proprio mentre un'onda lo tirava ancora più lontano. Se non l'avessi preso, penso che sarebbe probabilmente andato in mare. Sarebbe stato così.”

Snow ha aggiunto che il salvataggio si è quasi trasformato in un vero e proprio disastro quando un'onda particolarmente forte ha tirato sott’acqua lui e il bambino, e questo gli ha ricordato Shad Gaspard, che purtroppo ci ha lasciati nel maggio del 2020 annegando nell’Oceano Pacifico per salvare il figlio.

"Sono riuscito a stare in piedi e a consegnarlo alla bagnina e sono tornato dal mio amico e siamo saliti sulla spiaggia e mi sono sentito come se stessi per crollare. Mi sono sentito esausto."

A quanto pare nessuno dei due si è fatto male e alla fine tutto è finito bene, con la madre del bambino che in lacrime ha ringraziato Al Snow per il salvataggio. Sembra anche che, una volta che la situazione si è calmata, una coppia lo abbia riconosciuto dai tempi in cui lottava ancora.

Siamo davvero felici che i due stiano bene e facciamo i nostri complimenti ad Al Snow per il coraggio.