Vince Russo: "È ipocrita dire che uomini e donne siano uguali in WWE"



by   |  LETTURE 1247

Vince Russo: "È ipocrita dire che uomini e donne siano uguali in WWE"

La divisione femminile della WWE si è resa protagonista di una veemente ascesa negli ultimi anni, grazie anche al ruolo svolto da alcune superstar di primissimo piano. Charlotte Flair, Natalya, Asuka, Mickie James, Nia Jax, Becky Lynch, Bianca Belair, sono soltanto alcuni dei nomi che hanno contribuito a portare in alto il nome della divisione guadagnandosi il rispetto di tutti quanti.

Nel corso dell’ultima edizione di ‘Writing with Russo’, in onda tutte le settimane su Sportskeeda, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha analizzato i problemi che le donne devono ancora affrontare nel business del wrestling professionistico.

Secondo il parere di Russo, il concetto di uguaglianza fra maschi e femmine in WWE è molto distante dalla realtà. Vince ne ha anche approfittato per rendere omaggio a Daffney Unger, tragicamente deceduta il 1° settembre scorso all’età di 46 anni.

Russo e l’ex superstar della TNA si conoscevano da ben 22 anni. Non poteva mancare neppure un riferimento all’esperienza di Chyna.

Vince Russo parla della divisione femminile

“L’esempio di Joanie ci fa capire cosa dovevano attraversare le donne a livello emotivo e mentale.

So già che mi prenderò una miriade di critiche per le mie parole, ma io voglio sempre essere onesto con gli ascoltatori. Siamo arrivati al 2021, ma uomini e donne non sono assolutamente uguali. È inutile che ci prendiamo in giro.

Io personalmente non avrei mai desiderato essere una donna in WWE, perché a loro si richiede uno sforzo che è quasi insopportabile. Ci sono alcune ragazze che sono state in grado di gestirlo, mentre altre si sono perse per strada.

Dipende moltissimo dal carattere della persona in questione” – ha spiegato Russo. “Bisognerebbe essere più delicati con le donne in questo business, senza questa continua e inutile comparazione con i colleghi uomini.

Uomini e donne sono troppo diversi fisicamente, emotivamente e mentalmente, non possono fare le stesse cose. Mickie James ha espresso concetti molto interessanti su questo argomento nelle scorse settimane. È il caso di iniziare a prestare attenzione a tutti questi fattori” – ha chiosato.