Edge: "Il mio più grande rimpianto riguarda John Cena"



by   |  LETTURE 4410

Edge: "Il mio più grande rimpianto riguarda John Cena"

Edge e John Cena hanno scritto alcune delle pagine più memorabili nella storia recente della WWE. I due hanno intrapreso una lunga faida intorno alla metà degli anni 2000, ma il destino ha voluto che non si siano mai affrontati a WrestleMania, il pay-per-view più importante di tutto il calendario.

Intervenuto nell’ultima edizione del ‘Kurt Angle Show’, l’11 volte campione del mondo ha parlato della sua rivalità con il leader della ‘Cenation’, che dovrebbe essere in procinto di fare il suo ritorno sul ring.

Il bostoniano non disputa un match ufficiale da WrestleMania 36, ma il ritorno del pubblico nelle arene e il progressivo avvicinamento alla normalità sono fattori in grado di agevolare il suo rientro in WWE. Cena potrebbe fare un’apparizione a SummerSlam, anche se non è per niente facile conciliare l’attività sul quadrato con i suoi numerosissimi impegni a Hollywood.

Edge e John Cena non si sono mai affrontati a WrestleMania

“L’unica cosa che ho sempre rimpianto della faida tra me e John Cena è il fatto che non ci siamo mai incontrati a WrestleMania in un match singolo.

È un qualcosa di veramente sorprendente, vero? Soprattutto perché abbiamo lavorato molte volte assieme. Potrebbe succedere un giorno, mai dire mai” – ha dichiarato Edge, che sarà uno dei protagonisti di Money in the Bank domenica.

Il canadese ha rivelato che il suo angle con Cena non sarebbe dovuto durare più di tre settimane. “Da quello che mi era stato detto quando abbiamo iniziato a collaborare, la nostra storyline si sarebbe dovuta esaurire prima di WrestleMania 22.

Penso che abbiamo funzionato così bene insieme in quelle tre settimane, da aver indotto la dirigenza a cambiare strategia. I ratings erano aumentati, il merchandising andava a ruba, tutto quanto era migliorato in quel periodo.

Alla fine il nostro angle è continuato per circa un anno e mezzo, notte dopo notte. Lui è un performer straordinario che ama sentire le grida della folla. In un certo senso, somiglia a Eddie Vedder. Ho riscontrato lo stesso tipo di approccio, non so se mi spiego” – ha chiosato.