Vince Russo: "Vince McMahon non è capace a ideare buone storyline"



by   |  LETTURE 478

Vince Russo: "Vince McMahon non è capace a ideare buone storyline"

La WWE è stata oggetto di numerose critiche a livello di scelte creative negli ultimi mesi. La federazione di Stamford è riuscita nell’impresa di continuare i suoi show nonostante la pandemia, ma gli sviluppi di alcune storyline hanno lasciato l’amaro in bocca sia ai fan che agli addetti ai lavori.

A ciò si deve aggiungere l’ondata di licenziamenti che ha colpito parecchie superstar di alto rango, l’ultima delle quali è stata Braun Strowman. Durante l’edizione di ‘Legion of RAW’ in onda questa settimana su Sportskeeda, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha parlato a lungo della sua esperienza di lavoro con Vince McMahon.

Secondo il suo autorevole parere, le trame ideate dal boss della compagnia sarebbero un po’ troppo semplicistiche.

Russo: "Le sue storyline sono troppo semplicistiche"

“Sono molto serio ora, ho lavorato con Vince McMahon per tanto tempo.

La maggior parte delle sue trame hanno una componente cerebrale che è quasi inesistente. Sono sempre molto semplici, fateci caso. Vince McMahon non se ne è mai uscito con storyline che fossero ben studiate e articolate.

Ci sono diversi strati quando si costruisce una trama, dei tempi necessari affinché si articoli, non è così facile. Ed Ferrara ed io abbiamo fatto moltissimo da quel punto di vista perché lo controllavamo” – ha spiegato Russo.

Quest’ultimo ha condiviso poi il suo giudizio su ciò che è successo a Eva Marie e Doudrop: “Da quello che mi è parso di capire, Doudrop ha fregato Eva Marie la scorsa settimana facendola apparire stupida.

Io non riesco a capire il senso di tutta questa vicenda. Vi posso dire una cosa: questa faida terminerà entro il primo agosto”. Non sono mancate le critiche per Drew McIntyre: “Il suo personaggio sta iniziando a stufare il WWE Universe.

Sono ormai diverse settimane che assistiamo a questi promo in stile Braveheart, la gente vorrebbe vedere qualcosa di diverso. Mi auguro che la WWE se ne accorga prima che diventi troppo tardi” – ha chiosato Russo.