Jim Ross: "La WWE Hall of Fame ha assunto una piega totalmente sbagliata"



by   |  LETTURE 702

Jim Ross: "La WWE Hall of Fame ha assunto una piega totalmente sbagliata"

Jim Ross ha svolto un ruolo importantissimo all’interno del backstage WWE, prima di approdare in All Elite Wrestling a causa di alcune divergenze con Vince McMahon. Mentre parlava nel suo podcast ‘Grilling JR’, la leggenda vivente del pro wrestling ha dichiarato che la WWE Hall of Fame ha assunto una piega non del tutto condivisibile negli ultimi tempi.

Finora 228 persone sono state inserite nella HOF della compagnia di Stamford. Jim ha discusso soprattutto dell’induzione di Terry e Dory Funk, che facevano parte della classe del 2009. L’attuale commentatore di AEW ha espresso tutto il suo disappunto per il tempo che gli era stato concesso sul palco.

Secondo il suo autorevole giudizio, i Funks avrebbero meritato un trattamento migliore in un’occasione di tale spicco (la loro induzione è avvenuta per mano di Dusty Rhodes).

JR: "A loro non importa più nulla dei miei gusti"

“La natura originaria della Hall of Fame si è andata perdendo con il passare del tempo.

La HOF dovrebbe basarsi su una selezione oggettiva, mentre oggi vengono inserite troppe persone nel lotto e non gli si dà nemmeno il tempo di parlare. Vi posso confidare che un paio di Hall of Famer mi hanno contattato quest’anno e mi hanno chiesto di aiutarli a sviluppare il loro discorso.

Io gli ho domandato quanto tempo avessero a disposizione e la loro risposta è stata: ‘Un paio di minuti’. Forse potevano riuscire ad arrivare a tre. Questo processo è diventato troppo ‘aziendalistico’ per i miei gusti.

Sono convinto che a loro non importi più assolutamente niente di quali siano i miei gusti, lo capisco” – ha detto JR. Lo stesso Ross ha introdotto diverse leggende nella Hall of Fame, incluse figure del calibro di Nikolai Volkoff, ‘Cowboy’ Bill Watts e il fenomenale commentatore Gordon Solie.

Jim ha parlato infine della concorrenza tra WWE e AEW: “Dovete capire che Vince McMahon non guarda altri show di wrestling, potete chiederlo a chi volete. La sua attività ormai è diversa, non è più uno spettatore di wrestling, come invece sono ancora io”.