Jim Cornette: "Vi dico quale sarebbe stata la reazione di John Cena agli zombie"



by   |  LETTURE 802

Jim Cornette: "Vi dico quale sarebbe stata la reazione di John Cena agli zombie"

L’ultimo incontro disputato da John Cena in WWE risale ormai a WrestleMania 36 lo scorso anno. Il 16 volte campione del mondo ha lottato contro The Fiend Bray Wyatt in un ‘Firefly Fun House match’, che ha generato pareri contrastanti sia tra i fan che tra gli stessi addetti ai lavori.

L’andamento della sfida era completamente basato sui giochi mentali di Fiend nei confronti del bostoniano, costretto a ripercorrere le tappe più importanti della sua carriera attraverso una serie di immagini che gli apparivano davanti agli occhi.

La federazione di Stamford ha attuato una mossa simile anche nell’ultimo pay-per-view, WrestleMania Backlash, essendo comparsi degli zombie durante il ‘Lumberjack match’ fra The Miz e Damian Priest. L’intento della compagnia era anche quello di promuovere il nuovo film con protagonista Dave Batista, intitolato ‘Army Of The Dead’.

Nei giorni scorsi, la leggenda del wrestling Jim Cornette ha risposto alla domanda di un fan su Twitter, che gli chiedeva come avrebbe reagito Cena se fosse stato coinvolto in una situazione del genere.

Cornette: "John Cena ha altri pensieri in questa fase della sua vita"

“Ebbene, se fosse stato il primo John Cena, probabilmente avrebbe alzato gli occhi al cielo in segno di disprezzo.

Sono abbastanza convinto che – con il passare del tempo – si sia abbastanza assuefatto a tutte le stupidaggini che la WWE mette in atto. Possiamo dire che ci ha fatto l’abitudine ormai” – ha scritto Cornette.

“Allo stesso tempo, non credo che gli importi molto del business del wrestling in questa fase della sua vita, ha altre ambizioni. Non penso che il John Cena maturo si sarebbe arrabbiato per la faccenda degli zombie” – ha aggiunto.

Secondo le indiscrezioni riportate da ‘PWInsider’, John potrebbe fare il suo ritorno sul ring dopo aver completato le riprese della serie ‘Peacemaker’ (si vocifera ad inizio luglio). La WWE ha inoltre annunciato l’imminente ripristino dei live event, con un tour di 25 città che si preannuncia come una boccata d’ossigeno dopo un anno e mezzo infernale. La presenza dei fan sugli spalti sarebbe un incentivo ancora maggiore per l’ormai affermata star di Hollywood.