Finn Balor: "C'è una ragione precisa che mi ha spinto a lasciare il main roster"



by   |  LETTURE 962

Finn Balor: "C'è una ragione precisa che mi ha spinto a lasciare il main roster"

Finn Balor ha trascorso gli ultimi 19 mesi della sua carriera ad NXT. Adesso è pronto per affrontare Karrion Kross nell’episodio dello show giallo in onda questa settimana, con in palio il titolo di campione NXT.

Ospite del podcast ‘Out of Character’ condotto da Ryan Satin, il primo Universal champion nella storia della WWE ha ricordato il suo ultimo match nel roster principale disputato contro The Fiend Bray Wyatt a SummerSlam 2019.

Nel penultimo incontro del pay-per-view, The Fiend ha ottenuto una vittoria senza appello ai danni di Balor, che ha lasciato di stucco tanto i fan quanto gli addetti ai lavori. Prima della resa dei conti, l’irlandese aveva stuzzicato Bray per diversi mesi a Raw nel 2017, essendo anche riuscito a batterlo sia a SummerSlam 2017 che a No Mercy quello stesso anno.

I due si sarebbero dovuti incrociare pure a TLC, ma alla fine AJ Styles ha preso il posto di un Wyatt non al top della condizione.

Balor: "Spero di tornare nel main roster in futuro"

“Ho pensato che fosse una scelta eccezionale” – ha esordito Finn Balor.

“Ho percepito che era la cosa giusta da fare in quel momento della sua carriera. Era il debutto di The Fiend e aveva bisogno di essere presentato come un personaggio forte. Era chiaro che Wyatt si stesse evolvendo, anzi ritengo che il suo percorso sia stato uno dei più affascinanti negli ultimi tempi.

Spero che abbia ancora tanto da dare nei prossimi anni. Mi auguro anche di poterlo incontrare di nuovo sul ring un giorno” – ha aggiunto. Finn ha analizzato anche il suo futuro in WWE: “Sono cresciuto come un fan del wrestling guardando la WWE, quindi è sempre stato il mio sogno entrare in questa federazione.

Ho deciso di passare ad NXT perché avevo il sentore che fosse necessario un cambiamento, il mio ultimo stint nel roster principale non mi aveva soddisfatto. Avevo bisogno di riscoprire me stesso e sono contento di avercela fatta. Spero fortemente di poter tornare a Raw o SmackDown in futuro”.