WWE, Mickie James rivela: "Prima del rilascio dovevo fare una nuova faida"



by   |  LETTURE 2489

WWE, Mickie James rivela: "Prima del rilascio dovevo fare una nuova faida"

Nel corso di uno dei recenti episodi di Oral Sessions, podcast dell'ex commentatrice WWE Renée Parquette (in WWE Renée Young) è intervenuta l'ex superstar della compagnia Mickie James. La wrestler è una delle più importanti della compagnia ed anche per questo ha stupito (anche se non particolarmente) che la WWE l'ha rilasciata lo scorso 15 Aprile.

Mickie James è stata rilasciata insieme ad altre superstar come Billie Kay, Peyton Royce, Samoa Joe e Chelsea Green. Proprio con quest'ultima la wrestler avrebbe dovuto tenere un'interessante faida, tutto al rientro dall'infortunio di Chelsea Green.

Ecco alcune delle sue dichiarazioni: "Sarebbe stato sicuramente una cosa divertente. Io e Chelsea avevamo iniziato a punzecchiarsi su Twitter, se ne era parlato ma alla fine abbiamo capito che non sarebbe andata in porto visto che già era stata pensato di farla fuori.

Non so vero motivo per cui questa faida non è poi andata in porto realmente"

Le ultime su Mickie James

Il licenziamento di Mickie James ha fatto molto rumore sopratutto per un episodio che ha visto protagonista la WWE e sicuramente non in positivo.

Mickie James si è ritrovata infatti a postare una foto dove la WWE gli aveva rispedito i propri effetti personali all'interno di una busta della spazzatura. Una scelta sicuramente che ha destato non poche polemiche e che ha mostrato ancora una volta come forse il wrestling femminile sia troppo poco considerato al di fuori del ring.

Più volte Mickie ed alcune colleghe hanno sottolineato il trattamento diverso, ricevuto dentro e fuori dal ring, rispetto ai propri colleghi uomini.

Dopo aver postato quella foto Mickie James ha ricevuto il sostegno di tanti colleghi, nonché di diversi membri del WWE Universe che si sono scagliati contro la federazione della famiglia McMahon e gli stessi Triple H e Stephanie McMahon hanno annunciato sui social che avrebbero preso seri provvedimenti contro i responsabili di questo davvero bruttissimo gesto.