Ex arbitro WWE: "Roman Reigns avrebbe meritato più rispetto quella notte"



by   |  LETTURE 3242

Ex arbitro WWE: "Roman Reigns avrebbe meritato più rispetto quella notte"

Mike Chioda ha lavorato con la WWE per 30 anni, il che lo ha reso uno dei membri più longevi all’interno della compagnia, prima di essere rilasciato lo scorso anno a seguito dello scoppio della pandemia globale.

Oltre ad essere stato uno degli arbitri più stimati dagli stessi atleti, Chioda ha avuto modo di assistere da vicinissimo ad alcuni dei match che hanno scritto la storia della federazione di Stamford. Durante una recente intervista a Michael Morales Torres per ‘Lucha Libre Online’, Mike è entrato nei dettagli della sfida tra Roman Reigns e Brock Lesnar andata in scena a WrestleMania 31.

Contrariamente alle aspettative iniziali, ‘The Big Dog’ non ha ricevuto quel sostegno dai fan che avrebbe meritato contro un personaggio discusso come la Bestia.

Chioda: "Seth Rollins ha più mosse di chiunque altro"

“Roman Reigns non ha ottenuto il rispetto che avrebbe meritato in quel momento” – ha riconosciuto Chioda.

“L’ho pensato anche io stesso mentre stavo arbitrando quel match” – ha rincarato la dose. Molti ricordano quella serata anche per il ‘cash-in’ di Seth Rollins, una decisione presa dalla dirigenza quasi all’ultimo minuto.

“Se non sbaglio, c’erano due piani che avrebbero potuto essere attuati. Siamo stati chiamati all’improvviso e abbiamo risolto la questione in pochi minuti quella stessa notte. Seth Rollins era un talento eccezionale in grande ascesa.

Stiamo parlando di uno dei ragazzi più duri che ci siano in questo business. Ha più mosse di chiunque altro, non so se ve ne siete mai accorti. Seth meritava quell’occasione, infatti gli hanno dato una grande spinta” – ha raccontato Mike.

A proposito di Roman Reigns, Paul Heyman ritiene che abbia le carte in regola per diventare il GOAT: “Ogni volta che sostengo che Roman sarà ricordato come il più grande di sempre, non vi sto prendendo in giro.

Non è un’affermazione relativa al presente, ma una sorta di spoiler. Raggiungerà quello status perché è esattamente il motivo che lo spinge ad essere lì. Lo conosco bene, niente e nessuno potrà fermarlo”.