Gable Steveson: "Vi spiego che rapporto ho con Brock Lesnar"



by   |  LETTURE 1768

Gable Steveson: "Vi spiego che rapporto ho con Brock Lesnar"

Negli ultimi mesi non si fa che parlare dello sconfinato potenziale di Gable Steveson, che molti già considerano il nuovo Brock Lesnar. Senza volersi sbilanciare troppo, numerosi colleghi hanno speso parole importanti verso l’NCAA Champion presso l’Università di Minnesota.

Steveson ha recentemente incontrato Morales Torres per una lunga intervista ai microfoni di ‘Lucha Libre Online’, dove gli è stato chiesto di descrivere il suo rapporto con ‘The Beast Incarnate’.

L’ex campione Universale ha disputato il suo ultimo match in WWE lo scorso anno a WrestleMania, prima di una lunga assenza dalle scene legata forse anche allo scoppio della pandemia globale. L’elevato ingaggio di Lesnar avrebbe indotto la WWE a non utilizzarlo in un periodo del genere, con le arene vuote a causa delle rigide misure sanitarie.

Steveson: "La WWE è la mia destinazione ideale"

“Brock Lesnar è assolutamente unico nel suo genere. Lo dico con cognizione di causa, visto che lo conosco molto bene” – ha dichiarato Steveson.

“Ci alleniamo spesso insieme e abbiamo modo di scambiarci opinioni. Credo che Brock sia l’atleta migliore che ci sia mai stato nella storia della WWE, è uno scherzo della natura per certi versi. Mi piacerebbe tantissimo avere caratteristiche uniche come lui.

Ovviamente voglio seguire il mio percorso e fare le cose a modo mio. Avere uno come Lesnar che ti dà consigli è pazzesco. Sono sicuro che lui continuerà a spingermi nella giusta direzione. Considerate che Brock ha 41 anni ora, ma riesce ancora a distruggere chiunque sul ring.

Quando ci alleniamo insieme, è difficile notare la differenza di età” – ha aggiunto. Secondo alcune indiscrezioni, Gable potrebbe tentare anche l’avventura in UFC. “Il mio futuro non è ancora del tutto definito, ma tutti sanno che la WWE è la mia destinazione preferita.

Quello che ha realizzato Vince McMahon attraverso la sua compagnia è inimmaginabile. Soltanto in WWE hai la possibilità di diventare una leggenda immortale. Se mi dovessi sbilanciare, direi che la federazione di Stamford costituisce il mio approdo ideale” – ha concluso.