Ex stella WWE: "Chris Benoit ha distrutto la reputazione del nostro business"



by   |  LETTURE 4748

Ex stella WWE: "Chris Benoit ha distrutto la reputazione del nostro business"

Il nome di Chris Benoit viene menzionato raramente nel mondo del wrestling professionistico. Il doppio omicidio-suicidio dell’ex stella WWE è destinato a rimanere una ferita aperta nella storia di questo business, oltre ad aver avuto un impatto devastante sull’intera industria dell’intrattenimento sportivo.

Il canadese è stato senza dubbio uno dei migliori talenti in circolazione e il suo apice è arrivato probabilmente a WrestleMania 20, quando si è aggiudicato il titolo dei pesi massimi dopo aver trionfato nel main event del pay-per-view.

L’abbraccio tra Benoit e Eddie Guerrero (altro personaggio compianto) è ancora oggi una delle immagini più iconiche relative allo ‘Showcase of the Immortals’. Il veterano Hugo Savinovich, che in quel periodo militava in WWE, ha parlato a lungo del suo ex amico Chris in un’intervista esclusiva a Sportskeeda.

Hugo conosceva bene anche Nancy, la moglie di Benoit, fin da quando era sposata con Kevin Sullivan.

Savinovich: "L'ho cancellato dalla mia vita"

“Discuterò di questo argomento perché credo sia giusto nei confronti del pubblico.

In realtà, mi ero promesso che non avrei più parlato di Chris Benoit. Lui è stato un mio amico per oltre vent’anni, conoscevo sua moglie fin da quando era sposata con Kevin Sullivan. Era un gentiluomo, una brava persona, ma nel momento in cui è successa quella tragedia, l’ho cancellato dalla mia vita.

In un solo fine settimana non ha soltanto distrutto più vite, ma ha anche annientato il rispetto che c’era per il nostro settore” – ha sentenziato Savinovich. Benoit e Guerrero hanno saputo zittire tutti quei critici che non li ritenevano in grado di sfondare nel wrestling.

“Hanno dimostrato che tante persone si erano sbagliate sul loro conto. Non erano bravissimi a parlare, ma avevano la stoffa giusta, sapevano lottare e far sembrare tutto così incredibilmente reale agli occhi della gente.

Non sembrava una sceneggiatura quando loro due erano sul ring. Quell’abbraccio a WrestleMania è stato uno dei momenti più sinceri e genuini che si ricordino nella storia recente della WWE” – ha chiosato.