Batista: "Il mio rapporto con la WWE è degenerato negli ultimi anni"



by   |  LETTURE 1923

Batista: "Il mio rapporto con la WWE è degenerato negli ultimi anni"

L’ex leggenda della WWE Batista ha compiuto 52 anni il 18 gennaio 2021. Tramite il suo profilo ufficiale Instagram, Dave ha pubblicato una serie di foto che testimoniano la sua strepitosa forma fisica, anche considerata l’età non più giovanissima dell’ex campione del mondo.

‘The Animal’ si è fatto strada nel roster principale WWE nel 2002, diventando rapidamente uno dei migliori heel in circolazione a Raw (grazie anche alla stable Evolution). Batista ha poi iniziato una lunga faida con il suo mentore Triple H, culminata nell’epico scontro a WrestleMania 21, che ha gli ha permesso di conquistare il suo primo titolo mondiale in assoluto.

Dopo aver lasciato la federazione di Stamford nel 2010, la superstar di Washington ha fatto un breve ritorno nel 2014. La sua ultima apparizione ufficiale risale a WrestleMania 35, dove ha affrontato il suo eterno rivale Triple H annunciando poi il ritiro definitivo dal wrestling.

Nel corso degli ultimi anni, il due volte vincitore della Royal Rumble è sbarcato ad Hollywood come attore, partecipando a diversi film e saghe cinematografiche. In una recente intervista concessa al Daily Dead, Batista ha ammesso che il suo stint nel 2014 è stato ben diverso dalle aspettative della vigilia.

Batista: "È stata una lotta quotidiana con la WWE"

“Ho fatto davvero schifo. Quello che è successo non aveva niente a che fare con me, c’erano tanti problemi dietro le quinte. Era la compagnia il principale ostacolo.

Mi hanno davvero deriso, ogni giorno sbattevo la testa contro il muro. Vorrei che le persone sapessero quando abbia lottato per essere lì e per offrire le prestazioni migliori che potevo. Tuttavia, non posso negare che è stata una lotta quotidiana con la federazione.

Lo definirei un incubo per certi versi” – ha raccontato Batista. “Quello che la maggior parte dei fan non capisce è che me ne sono dovuto andare per via delle riprese di ‘Guardians of the Galaxy’.

Volevano che restassi qualche mese in più per lavorare con Daniel Bryan, ma secondo me non aveva molto senso” – ha concluso.