Stone Cold Steve Austin assicura: "Ecco perché Drew McIntyre merita tutto ciò in WWE"



by   |  LETTURE 896

Stone Cold Steve Austin assicura: "Ecco perché Drew McIntyre merita tutto ciò in WWE"

La leggenda della WWE ed ex wrestler Stone Cold Steve Austin ha rilasciato un'interessante intervista ai microfoni di Ryan Satin dove ha trattato di diversi temi inerenti al wrestling attuale ed ha avuto modo di parlare dell'attuale WWE Champion Drew McIntyre.

Il Texas Rattlesnake ha avuto davvero parole d'encomio per l'attuale campione affermando che questi sta meritando davvero tutta l'attenzione riservatagli dalla WWE e da tutti i suoi fan. Stone Cold Steve Austin ha vinto sei volte il titolo di campione del mondo ed è presente nel mondo del wrestling dal 1989, ha collaborato con WCW, ECW e WWE prima di ritirarsi definitivamente dalle scene nell'ormai lontano 2003.

Dal 2009 l'atleta texano è inserito anche nella Hall of Fame.

Le parole di Stone Cold Steve Austin su Drew McIntyre

Ai microfoni di Fox Sport l'Hall of Famer ha parlato cosi dello Scottish Psychopath. Ecco le sue parole:
"Dal primo momento in cui l'ho visto, l'ho guardato bene e mi sono fatto un'idea della sua fisicità e della sua mentalità, sono rimasto davvero colpito da Drew McIntyre e devo dire che merita in tutto e per tutto la posizione nel quale è adesso in WWE.

Ricordo quando una volta venne a girare uno show, Mick Foley era nel podcast e mi disse: 'Questo ragazzo dovresti guardarlo, diventerà grande"

Nel corso della sua prima avventura in WWE Drew McIntyre ha fallito ed addirittura fu rilasciato nel 2014.

Il wrestler non si è perso d'animo, ha lavorato nel circuito indipendente ed è tornato in WWE mediante NXT nello scorso 2017. Dal suo arrivo in WWE lo scozzese è diventato inarrestabile e nel 2020 ha vinto due volte il titolo di WWE Champion all'interno della compagnia.

Dopo aver battuto The Beast Incarnate Brock Lesnar a Wrestlemania, ha prima perso e poi riconquistato il titolo contro Randy Orton ed ora affronterà ormai alla Royal Rumble un grandissimo match contro il rientrante Goldberg.