Stone Cold rivela: "Le Royal Rumble della WWE non mi sono mai piaciute"



by   |  LETTURE 757

Stone Cold rivela: "Le Royal Rumble della WWE non mi sono mai piaciute"

Uno dei volti più riconoscibili dell'intera storia della WWE è sicuramente quello che appartiene al Texas Rattlesnake della federazione, l'Hall of Famer e pluri-campione mondiale "Stone Cold" Steve Austin, inserito in molte delle liste delle principali riviste che si occupano di pro-wrestling, come uno dei personaggi più importanti per l'evoluzione e la crescita della WWE per quello che è oggi.

Tra i tanti riconoscimenti e gli allori vinti sui ring dei McMahon, Steve Austin ha anche vinto ben tre Royal Rumble match, nel 1997, 1998 e 2001, portandosi a casa la palma come atleta con più Rumble vinte nella storia della federazione.
A quanto pare, però, non c'è match che Steve Austin abbia odiato di più nel corso della sua carriera, come raccontato nella sua ultima intervista, dove Stone Cold ha elencato tutte le problematiche riscontrate durante la rissa a 30 uomini, che è probabilmente uno dei match più difficili per un pro-wrestler.

Steve Austin racconta il suo odio per le Royal Rumble

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di FOX Sports, dove Austin ha ripetuto ancora una volta di essersi già ritirato definitivamente dal wrestling lottato qualche anno fa, il Texas Rattlesnake ha anche rivelato il suo vero rapporto con le Royal Rumble, dicendo:

"Ve lo dirò questa volta.

Ho vinto tre Royal Rumble, ma non mi sono mai piaciute le Royal Rumble, perchè ci sono troppe cose da fare in quel match, c'è troppo in ballo.
Ci sono un sacco di cose che possono andare male e quindi tante altre che devono funzionare.

Sapete di cosa sto parlando, senza nemmeno che lo dica.
Non mi dimenticherò mai la mia prima volta nella Royal Rumble a San Diego. Sarei dovuto rimanere tra gli ultimi quattro sul ring e Rikishi, o qualcun altro, mi colpì con una clothesline vicino alle corde e sulle corde c'era talmente tanto olio per bambini, visto che tutti se lo mettevano sul corpo, che scivolai.
C'erano un mucchio di ragazzi ancora nel ring ed io caddi veramente troppo presto.

Colpii il suolo ed ero veramente appena arrivato nella compagnia a quel tempo, Ryan, ma loro avevano comunque tentato di tenermi nella Rumble, così presi quel piccolo push che mi avevano offerto e lo buttai nel cestino" .