Vince McMahon era pronto a licenziare un'intera e storica stable dalla WWE



by   |  LETTURE 5954

Vince McMahon era pronto a licenziare un'intera e storica stable dalla WWE

Nell'estate del 2010 la WWE è stata letteralmente scossa dall'arrivo del Nexus, una stable formata da debuttanti con l'intenzione di ribaltare le gerarchie della compagnia di Stamford. Dopo la chiusura della prima stagione di NXT, quando NXT era ancora un game-show, questo gruppo guidato dal leader Wade Barrett catturò l'attenzione del pubblico fin dal proprio debutto, quando attaccarono John Cena e distrussero letteralmente il ring di Raw.

Il Nexus ha avuto il suo impatto nella storia della WWE, tanto che in molti si sono rirovati a paragonare questa stable alla Retribution al momento del loro debutto la scorsa estate. Nonostante il destino del Nexus sembrava migliore (almeno all'inizio), in un'intervista per Lucha Libre Online l'ex membro del Nexus Fred Rosser, conosciuto in WWE come Darren Young, ha ricordato di come Vince McMahon avesse dato un ultimatum al gruppo ancora prima di debuttare: "Era un incarico che tutti dovevamo portare a termine con successo.

Stavamo girando la prima stagione di NXT, eravamo a Miami, quando siamo stati portati dentro una stanza dove Vince McMahon ed altri dirigenti ci hanno detto quali sarebbero stati i piani per noi, dicendoci che se non avrebbe funzionato saremmo stati tutti licenziati".

Attualmente Daniel Bryan è rimasto l'unico membro originario del Nexus ad essere ancora sotto contratto con la WWE, mentre l'allora leader Wade Barrett è da poco tornato nella federazione di Stamford nel ruolo di commentatore per NXT.

Nonostante la maggior parte dei membri non abbia poi avuto così tanto successo, ne ebbero abbastanza in un primo momento da evitargli il licenziamento di massa come minacciato da Vince McMahon.

Darren Young: "Il Nexus ha preparato la WWE allo Shield"

Nel corso della stessa intervista, Fred Rosser ha discusso la disfatta del Nexus, cominciata la stessa estate quando il Team WWE sconfisse l'intera stable a SummerSlam.

Darren Young ha affermato che quel booking ha distrutto il Nexus ma che probabilmente in quell'occasione la WWE ha imparato una lezione importante che gli è servita per far funzionare un'altra stable storica, lo Shield: "E' un momento che non dimenticherò mai e che verrà ricordato in eterno per lo scompiglio che abbiamo creato.

Lavorare con Edge e Chris Jericho è stato grandioso e sono d'accordo quando si dice che avremmo dovuto dominare la WWE, ma forse la WWE ha imparato una lezione che gli è stata molto utile nel gestire lo Shield".