WWE, Randy Orton rivela un grave errore fatto contro The Undertaker



by   |  LETTURE 7082

WWE, Randy Orton rivela un grave errore fatto contro The Undertaker

Nel Main Event del Pay per View di WWE Hell in A Cell Randy Orton ha spodestato Drew McIntyre ed ha conquistato per la quattordicesima volta in carriera il titolo di campione diventando ancora una volta WWE Champion. The Viper ha mostrato di essere una delle leggende più rispettate del settore, ma oggi, in una giornata dove va celebrato, il wrestler ha ricordato quando era un giovane sfrontato e ribelle.

Nel corso dell'ultimo WWE Untold dove si è parlato dell'episodio "The Phenom and The Legend Killer" , Randy Orton ha fatto una grande e clamorosa rivelazione sul suo match di WrestleMania 21 contro una leggenda del calibro di The Undertaker.

Randy Orton e l'errore commesso contro The Undertaker

Nel corso di questa trasmissione Randy Orton ha rivelato che il giorno della Hall of Fame, erano presenti per le prove per il suo match contro Taker sia Bob Orton Jr., John Laurinaitis, Mike Chioda, Ricky Steamboat e appunto il Deadman.

Tutti erano presenti ma Randy Orton non si presentò. Anni dopo The Viper ha rivelato in trasmissione che si era messo nei guai e che per questa motivo perse le prove. Arrivò solo quando tutti gli altri avevano finito.

Randy ha rivelato di considerare questo come uno dei più gravi errori della sua carriera ed è per lui un gran rimpianto. Allo stesso tempo ringrazia The Undertaker che non gli ha fatto pagare questa scelta ma che anzi è stato speciale come sempre.

Alla fine i due si affrontarono a WrestleMania e fu The Undertaker a trionfare ma la rivalità prosegui' Orton arrivò a SmackDown durante il WWE Draft ed attaccò nuovamente Taker. I due si sfidarono più volte e la rivalità si concluse con la vittoria del Deadman nel Pay per View di Hell in A Cell.

Recentemente e prima del match di questa notte l'oramai ex WWE Champion Drew McIntyre ha rivelato che conosceva di questi errori di Orton del passato ed ammise anche che nel corso della carriera il wrestler avrebbe più volte meritato il licenziamento.