Kevin Nash risponde alla positività di The Rock: "Contagiati anch'io e famiglia"



by   |  LETTURE 1972

Kevin Nash risponde alla positività di The Rock: "Contagiati anch'io e famiglia"

Continua l'elenco di celebrità che rendono nota al mondo la propria positività ai tantissimi tamponi che in tutto il mondo si stanno susseguendo in numero sempre maggiore. E anche la WWE, a lungo risparmiata dalla pandemia, inizia ora ad avere un elenco piuttosto lungo di proprie stelle presenti e passate che ammettono di essere rimaste vittime del contagio.

L'ultimo, in ordine di tempo, è Kevin Nash. L'ex membro della prima, storica nWo ha infatti voluto raccontare la sua storia partendo da un post di The Rock, collega che sui ring dell'allora WWF è stato soprattutto un grande rivale.

Proprio The Rock aveva scelto Twitter per rendere nota al mondo la sua positività. Lo aveva fatto il 25 agosto scorso, spiegando che anche il resto della famiglia è stato colpito dal virus. A distanza di oltre una settimana è quindi arrivata la risposta di Kevin Nash, che ha scelto così di informare l'amico (e il resto del mondo) del loro comune destino.

"Benvenuto nel team - ha scritto l'ex Diesel sul popolare social network, scegliendo l'arma dell'ironia -. Mi dispiace tantissimo che la tua famiglia sia stata contagiata. Io mi sono sentito stanco per un po', erano quattro giorni che non riuscivo ad allenarmi. Mia moglie ancora non ha ritrovato il senso dell'olfatto e del gusto. Mio figlio era asintomatico. Prego che possiate guarire in fretta. Ti ringrazio, perché stai aiutando le persone a capire che è tutto vero":

La risposta di The Rock a Kevin Nash

Un Kevin Nash insomma in prima linea per combattere i negazionisti, specie dopo essersi a sua volta ammalato. Nel frattempo però è anche arrivata la risposta di The Rock in persona all'ex avversario di tante battaglie sui ring della WWF, nel frattempo divenuta WWE.

"Mi dispiace sapere queste cose, fratello. Speravo di non fare team con te proprio adesso, di sicuro. Anche voi, ragazzi, siate forti (comunque anch'io non ho ancora recuperato il senso del gusto)", è stato il post del People's Champion. Che in questo modo, da lontano, tende una mano a un vecchio amico e collega con cui si è riunito in una difficile battaglia: