Booker T: "Mia moglie è rimasta incinta solo dopo che io ho lasciato la WWE"



by   |  LETTURE 3647

Booker T: "Mia moglie è rimasta incinta solo dopo che io ho lasciato la WWE"

Booker T ha rappresentato un simbolo nell’era moderna della WWE, non soltanto per i notevolissimi risultati conseguiti sul ring, ma anche per la sua capacità di mettersi al servizio dei giovani talenti dopo essersi ritirato.

Nell’ultima edizione di ‘The Hall of Fame’, l’ex campione dei pesi massimi ha spiegato i motivi che lo spinsero a lasciare la WWE nell’ottobre del 2007, ammettendo di non essere riuscito a gestire l’enorme pressione derivante dal fatto di essere una delle migliori star in circolazione.

Booker T: "Non potevo andare avanti in quel modo"

“Trovarsi in quella situazione era come stare in una pentola a pressione. Non c’erano serate libere, lavoravo dall’inizio dello show fino alla fine, ero davvero stanchissimo.

Ricordo che una volta MVP mi è passato accanto e stavo dormendo sopra ad una cassa per quanto ero stanco. Ci ho messo un po’, ma alla fine ho capito che non potevo andare avanti in quel modo” – ha raccontato Booker.

“Devo confessare che anche la morte di Eddie Guerrero ha inciso, era un grandissimo amico e abbiamo condiviso tantissimi ricordi insieme. Poi c’è stata la vicenda di Chris Benoit, anche con lui avevo un legame molto stretto.

Mi ha davvero scosso quella tragedia. Mi ha fatto pensare al valore della vita” – ha aggiunto. Alla base della sofferta scelta di allontanarsi dalla WWE, c’era un desiderio ben preciso. “Ho iniziato a pensare soprattutto a mia moglie.

Stavamo cercando di avere figli in quel momento e non era facile in quella situazione. Non so se la causa fosse lo stress o altro, ma non appena ho lasciato l’azienda, lei è rimasta incinta”. Booker T è stato inserito per ben due volte nella Hall of Fame: nel 2013 come wrestler singolo, mentre nel 2019 come membro degli ‘Harlem Heat’ insieme a suo fratello Stevie Ray.

Huffman (il suo vero cognome) è anche l’atleta più decorato nella storia della WCW, senza dimenticare la sua gloriosa cavalcata in TNA.