WWE, Eric Bischoff: "Ecco l'unico momento negativo che ho avuto con John Cena"



by   |  LETTURE 3581

WWE, Eric Bischoff: "Ecco l'unico momento negativo che ho avuto con John Cena"

L'ex General Manager di Raw Eric Bischoff ha parlato recentemente in un'intervista con Chris Featherstone di SportsKeeda ed ha rivelato diversi aneddoti. Uno di questi riguarda l'esperienza in WWE con il 16 volte campione del mondo John Cena.

I due sono stati divisi da una feroce rivalità sul ring (che giustificò anche l'allora licenziamento di Bischoff), ma nella vita di ogni giorno hanno sempre avuto un buon rapporto. E, a dire il vero, hanno vissuto un solo episodio negativo, a Raw in una puntata dell'Ottobre 2005.

Ecco le sue parole: "Con John Cena ho un ottimo rapporto ed a dire il vero ho avuto un solo momento negativo con lui. Non ricordo la data, anche se penso fosse il 2005. John si trovava con la testa fuori dalle corde, io ero fuori dal ring e la storia prevedeva che io dovessi colpirlo con un colpo in faccia.

Cena ha una mascella come un t-rex e non mi piace colpire la gente, ma ad un certo punto non so cosa scattò nella mia testa. Lo colpii più forte che potevo, tanto che la mia mano perse sensibilità e quasi mi feci male io"

La faida tra John Cena ed Eric Bischoff

John Cena arrivò a WWE Raw durante la Draft Lottery del 2005, e fu subito coinvolto in una faida con Bischoff. Addirittura Eric sfidò il wrestler di Boston per il titolo, ma nonostante una prestazione assolutamente dignitosa non riuscì a strappargli la Cintura.

Alla fine Vince McMahon licenziò Bischoff e l'avventura del General Manager a Raw si concluse con John Cena che lo prese e lo scaricò sul retro di un camion della spazzatura, ovviamente tra i boati del pubblico.

Recentemente Eric Bischoff ha ricordato una curiosità sul suo ritorno in WWE. Ecco le sue parole nel podcast 83 Weeks: "Quando tu ti presenti in un'arena ed è ogni volta c'è un'arena diversa, noti che sono diverse l'una dall'altra.

Allo stesso tempo quando partecipiamo Raw e SmackDown, c'è una produzione dal vivo, un intero entourage con diverse persone, ma non ci sono uffici. A dire il vero io non ho mai avuto un ufficio. Quando entrai come capo a SmackDown ed avevo una squadra di 10-12 scrittori sotto il mio comando, sembra strano e quasi assurdo a dirlo, ma non avevo un vero ufficio"