Kurt Angle ricorda il suo primo promo in WWE: "Vince McMahon era furioso con me"



by   |  LETTURE 954

Kurt Angle ricorda il suo primo promo in WWE: "Vince McMahon era furioso con me"

Kurt Angle, WWE Hall of Famer e performer tra i più apprezzati nella storia del wrestling, è stato uno dei pochi lottatori amatoriali in grado di rendersi protagonista di una transizione senza soluzione di continuità nel mondo del wrestling professionistico.

Tuttavia, l’ex medaglia d’oro olimpica è il primo ad ammettere che all’inizio non era del tutto sicuro di possedere gli strumenti per avere successo nel business dell’intrattenimento sportivo.

Kurt Angle: "Oggi i lottatori sono molto più raffinati"

“Inizialmente, ero convinto che Vince McMahon mi avrebbe usato solo come lottatore e che non avrei dovuto parlare molto. Francamente, pensavo che mi sarebbe stato assegnato un manager” – ha confidato Angle nell’ultima edizione del podcast BASCHAMANIA.

Sebbene Kurt fosse molto nervoso all’idea di dover parlare dietro al microfono, Vince gli chiese di realizzare un promo subito dopo il suo match di debutto alle Survivor Series del 1999. “La notte precedente al mio debutto, Vince mi fece provare un promo prestabilito nella mia città natale di Pittsburgh.

Mi diede solo alcune istruzioni su cosa avrei dovuto dire, ma non mi scrisse esattamente le parole. Ricordo che quando sono arrivato all’arena, avevo già dimenticato tutte le mie battute. Vince era molto arrabbiato con me e mi ha ripetuto il discorso, avvertendomi di non dimenticarlo nuovamente.

Contro ogni pronostico, le cose andarono davvero bene, lo stesso Vince ne rimase impressionato. Capì che c’era una base su cui costruire qualcosa” – ha aggiunto. È interessante notare come Angle abbia continuato a progredire fino a diventare un punto di riferimento per le superstar di NXT.

“Allora, tutto era spontaneo. Non abbiamo mai avuto il tempo di lavorare sui nostri promo. Oggi, ad NXT, i lottatori lavorano tanto sui loro promo. Sono molto più raffinati” – ha concluso. L’ex campione dei pesi massimi, che è apparso negli show televisivi della WWE più di chiunque altro tra il 2000 e il 2006, ha declinato l’offerta di diventare il manager di Matt Riddle a SmackDown.