Jim Ross rivela: "Potevamo mettere sotto contratto Lesnar con la WWE molto prima"



by   |  LETTURE 4449

Jim Ross rivela: "Potevamo mettere sotto contratto Lesnar con la WWE molto prima"

Una delle più grandi Superstar degli ultimi 20 anni di WWE, risponde sicuramente al nome di Brock Lesnar, il quale è stato l'unico a riuscire a battere per primo The Undertaker in un match di Wrestlemania, nell'edizione numero 30 e l'unico a riuscire in tante altre importantissime sfide nel corso della sua carriera, arrivando a diventare anche campione mondiale dei pesi massimi in UFC, in un mondo in cui non tutti i wrestler riuscirebbero ad adattarsi alla perfezione, come The Beast ha fatto.

Dopo diversi anni lontano dal wrestling, Brock Lesnar è tornato a calcare i ring dei McMahon qualche anno fa, andando subito in faida con uno dei nomi più importanti della WWE: John Cena, mettendo in piedi un feud durissimo, che ha subito ricordato ai fan chi fosse Brock Lesnar e soprattutto di cosa fosse capace.
A quanto pare, però, secondo quanto rivelato nell'ultima puntata del suo podcast, l'ex direttore dei talenti della WWE nonchè suo Hall of Famer, Jim Ross, ha spiegato ai fan come la WWE potesse assumere molto prima il wrestler di quanto in realtà non abbia fatto.

JR rivela il motivo per cui la WWE non assunse immediatamente Brock Lesnar

Nell'ultimo episodio del Grillin' JR, lo storico volto del tavolo di commento della WWE, attualmente passato a quelli della All Elite Wrestling, ha così voluto spiegare per quale motivo la compagnia dei McMahon non avesse paura che ad inizio anni 2000, la WCW o la NJPW "soffiassero" il talento della Minnesota University alla WWE, dicendo:

"Assolutamente no, lo avevamo in pugno già.

Come ho già detto in passato, avremmo potuto far firmare Lesnar già dopo il suo primo anno da junior, ma volevamo finisse prima il college, per non rovinare i rapporti con la NCAA.
Non dissi mai a Vince di questa storia, perchè lui altrimenti me lo avrebbe fatto assumere immediatamente, senza neanche pensarci e senza neanche fargli finire il college
" .

In pratica, la voce storica della WWE, riuscì a tenere segreto il talento di Brock Lesnar al Chairman della WWE per un po' di anni, fin quando The Beast non fu pronto per i ring della federazione, con il suo debutto che è arrivato subito dopo, tra l'incredulità dei fan del WWE Universe, che hanno così cominciato ad apprezzare il lavoro unico del "conquistatore" al fianco di Paul Heyman.