Kevin Owens: "Ho grande nostalgia del mio passato a NXT"



by   |  LETTURE 813

Kevin Owens: "Ho grande nostalgia del mio passato a NXT"

Dopo che la scorsa settimana è stato riferito che un talento della WWE era risultato positivo al COVID-19, numerosi addetti ai lavori erano in allerta su come la federazione di Stamford avrebbe proceduto con i suoi show.

Kevin Owens ha scelto di allontanarsi dalla compagnia per proteggere se stesso e la sua famiglia, una decisione che ha scatenato non poche polemiche alimentando anche un certo astio verso Vince McMahon e tutta la dirigenza.

Owens: "Non avrei voluto lasciare NXT"

“A causa delle circostanze verificatesi la scorsa settimana con il test del Coronavirus risultato positivo, ho solo pensato che sarebbe stato più saggio per me restare con la mia famiglia” – ha dichiarato il canadese in un’intervista su WWE The Bump.

“Loro hanno rispettato la mia decisione. Sono contento di averlo fatto, perché penso che sia stata la decisione migliore sia per me che per la mia famiglia” – ha aggiunto. Sono trascorsi ormai cinque anni da quando KO ha accettato la sfida di John Cena per il titolo degli Stati Uniti.

Nonostante sia ormai una delle superstar di primo piano, Owens non ha mai dimenticato il suo passato a NXT: “Ci sono così tanti talenti lì. Nel 2013, William Regal è venuto ad uno spettacolo in California.

Sapevamo che era lì per cercare talenti. Ho scoperto che mi stava analizzando, all’inizio non lo sapevo. L’ho scoperto solo molti anni dopo. È venuto allo show e ho lottato contro Johnny Gargano quella sera.

Abbiamo disputato un match molto elettrizzante. I fan sono stati contentissimi! Era la prima volta che mi misuravo con Johnny, sarebbe bello affrontarci di nuovo un giorno. Non avrei voluto lasciare NXT, mi dispiaceva abbandonare le persone con cui stavo lavorando.

È stato davvero speciale farne parte. NXT sarà sempre un momento speciale nella mia vita”. In WWE, Kevin ha vinto il titolo Universale, due volte la cintura Intercontinentale e tre volte quella degli Stati Uniti.