Ryback ancora contro CM Punk in WWE: "Vi spiego perchè non è andato in AEW"


by   |  LETTURE 8365
Ryback ancora contro CM Punk in WWE: "Vi spiego perchè non è andato in AEW"

Dopo anni in cui i due ex wrestler della WWE si sono accusati a vicenda di essere stati poco professionali nel loro stint in WWE, tornano alla carica i due ex protagonisti del main event della federazione dei McMahon, CM Punk, attuale analista ed opinionista per la Fox su WWE Backstage e Ryback, ex macchina di distruzione della federazione, che ha avuto un grosso push come distruttore nonostante non abbia mai vinto tantissimo per quanto riguarda i regni titolati alla corte dei McMahon.

Durante il suo ultimo podcast personale, infatti, l'ex proprietario del famoso marchio "Feed Me More", ha rincarato la dose nei confronti del suo ex acerrimo nemico, il Second City Savior di Chicago, CM Punk, dicendo di sapere con certezza qual è la motivazione che ha spinto l'ex WWE Champion a tornare a calcare una trasmissione targata WWE dopo anni di nulla più assoluto legato al wrestling.
Nell'ultimo episodio del suo "Conversation with the Big Guy", Ryback ha detto:

"CM Punk, con questa strana dinamica, che ad una prima occhiata sembrava non avere più nulla a che fare con il pro wrestling, torna tutto d'un tratto a parlare di WWE.

E come ho detto, io credo che ci sia uno strano gioco in ballo, dove lui va lì e spara a zero su tutti, dicendo cose in modo negativo e tirando me**a addosso a tutti, su quello che vede e sulle cose che non gli piacciono e lui è anche autorizzato a dare la sua opinione sulle cose più disparate.

E la FOX lo sta permettendo, in una situazione in cui lui sarà capace di tornare sui ring ed avere quel famoso main event di Wrestlemania che tanto voleva. Questo è quello che penso accadrà e questo è quello che penso sia successo per non essere andato in AEW."



A quanto pare, quello di Ryback, è un pensiero comune che ha sfiorato le menti di decine e centinaia di fan in tutto il mondo. Fan che sperano ancora di rivedere almeno una volta o un ultimo stint dell'ex Voice of the Voiceless sui ring della WWE e che non hanno mai smesso di inneggiare e cantare il nome di Punk in tutti gli show della federazione, anche nei momenti meno opportuni. Chissà se prima o poi verranno accontentati dal diretto interessato e dalla dirigenza WWE.